Foto: JOEL SAGET/AFP (Getty Images)

L’ex leader supremo della Germania del 1940 sembrerebbe essere vivo e vegeto, se l’Unione Europea programma di certificati di vaccinazione digitale è da credere. In realtà, sta meglio di “bene” – è stato vaccinato per il covid-19.

Sì, no, Hitler è ancora morto, non preoccupatevi. Ma sembrerebbe che qualcuno abbia messo le mani sulla chiave crittografica privata usata per certificare le schede di vaccinazione digitale per il covid-19 in alcuni paesi europei e abbia falsificato certificati del cazzo per veri persone.

I criminali informatici sul dark web sono stati recentemente individuati che vendevano l’accesso a quelli che sostenevano essere certificati di vaccinazione digitali contraffatti per 300 dollari a botta. Quando è stato chiesto dai giornalisti cosa stavano facendo, un criminale ha fornito loro un certificato vaccinale funzionante per Adolf Hitler. Oltre all’ex dittatore, sono stati approvati passaporti vaccinali per “Topolino” e “SpongeBob Squarepants” sono stati apparentemente spacciati.

I certificati falsi ma approvati sono stati visti recentemente da Computer del c***o, che è stato in grado di verificare che quello di Hitler era ancora funzionante, a partire da giovedì.

I certificati falsi sembrano provenire da una sorta di compromesso del programma di certificati di vaccinazione digitale, che è Lo sforzo recentemente istituito in Europa per garantire che tutti i cittadini siano vaccinati prima di viaggiare o partecipare alla maggior parte degli eventi ricreativi. Chiamato anche “Green Pass”, il certificato può essere ottenuto attraverso una varietà di metodi – sia attraverso agenzie sanitarie o centri di test, dopo la vaccinazione – ed è praticamente un requisito se si vuole vedere un film, mangiare in un ristorante, o fare qualsiasi cosa che coinvolga il divertimento. Secondo la Commissione europea, il pass contiene “un codice QR con una firma digitale per proteggerlo dalla falsificazione”.

Tuttavia, sembrerebbe che la chiave privata responsabile della convalida di questi certificati sia trapelata o sia stata usata impropriamente da qualcuno che ne ha legittimo accesso.

Raggiunto per un commento da ThreatpostLa Commissione europea ha detto che i certificati sono stati creati da “persone con credenziali valide per accedere ai sistemi IT nazionali, o da una persona che abusa di tali credenziali valide.” Hanno inoltre aggiunto che l’intero episodio è stato causato da “attività illegali e non da un guasto tecnico”. Dal momento che non è super chiaro cosa significhi tutto ciò, abbiamo contattato la Commissione europea per un chiarimento e aggiorneremo questa storia se rispondono.

Se le chiavi crittografiche private sono, infatti, trapelate, ciò porrebbe un intero assortimento di sfide burocratiche e di salute pubblica e potrebbe causare un sacco di caos nei paesi interessati. Con un certificato fabbricato, le persone non vaccinate sarebbero in gran parte in grado di eludere le restrizioni sanitarie ragionevoli e, ipoteticamente, potrebbero porre rischi sanitari sostanziali alle loro comunità. Allo stesso tempo, una fuga di notizie di questa portata potrebbe costringere i governi colpiti a revocare la legittimità di particolari certificati di vaccinazione.

Tutto ciò detto, non è al 100% chiaro ancora cosa sia successo o perché questi certificati falsi stiano effettivamente spuntando fuori. Ma.., finora non sembra una gran cosa.

.

Source link