La Food and Drug Administration consentirà alle persone con un sistema immunitario compromesso di ottenere una terza dose di i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderna COVID-19. L’agenzia modificato le autorizzazioni all’uso di emergenza per ogni vaccino per consentire a questo specifico gruppo di persone di ottenere un’iniezione in più.

Di solito, le due dosi standard sono sufficienti per consentire a una persona di generare molti anticorpi per combattere il coronavirus. Ma la ricerca condotta negli ultimi mesi mostra che molte persone immunocompromesse producono troppo pochi anticorpi o non ne producono affatto. Una terza dose potrebbe dare ad alcuni di quei pazienti la spinta di cui hanno bisogno per produrre anticorpi. I funzionari francesi raccomandano a quei pazienti di sottoporsi a una terza vaccinazione da aprile.

Il Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie dovrebbe votare venerdì se quell’agenzia dovrebbe raccomandare un terzo colpo per questo gruppo. Il comitato ha discusso la possibilità di booster a giugno e luglio riunioni, e durante quelle conversazioni, molti membri sembravano sostenere il cambiamento.

La modifica cancella solo le dosi di richiamo per le persone che hanno ricevuto trapianti di organi solidi o con condizioni che compromettono il sistema immunitario in misura simile. L’agenzia non ha fornito ulteriori dettagli su quali condizioni potrebbero beneficiare. Il cambiamento non apre la terza possibilità ad adulti altrimenti sani, e non è ancora chiaro se e quando potrebbero essere necessari.

Source link