Avete visto il serbatoio di carburante da incubo attualmente in circolazione il video in cui un cane robot spara con un fucile d’assalto? Ho una notizia buona e una cattiva.

La buona notizia è che probabilmente si tratta solo di un giocattolo pericoloso messo insieme da una startup russa di hoverbike.

Buoncostume ha rintracciato il video a un Azienda russa di hoverbike di nome Alexander Atamanov, che ha caricato sia il video e un’immagine ad alta risoluzione del cane-pistola a marzo. Osservando il robot stesso, non è chiaro se si tratti di qualcosa di più di una pistola legata al un dogbot Unitree esistente. (Guardando alla sua storia su Facebook, sembra probabile che abbia semplicemente messo insieme un paio di cose che gli piacevano per creare un nuovo giocattolo.

“Un cane di nome Skynet”, scrive (tradotto).
Immagine via Facebook

Perché lo penso? Innanzitutto, è chiaramente suo: osservando da vicino l’immagine ad alta risoluzione di Facebook, si può notare che il bot ha un’evidente macchia con un lupo bianco sul fianco e, sopra, una parola. La parola è il suo cognome: “Atamanov”.

Un’immagine precedente del robot, senza armi.
Immagine via Facebook

Inoltre, nel 2019, il fondatore di Hoversurf ha pubblicato un video di se stesso al poligono con una pistola quasi identica a quella montata sul robot, e con la stessa identica toppa sulla spalla. E nel febbraio 2022, un mese prima di pubblicare il video del cane-robot, ha anche postato una foto di se stesso mentre gioca con quello che sembra essere lo stesso robot Unitree, solo con in mano una tazza di caffè al posto della pistola.

Scorrendo ulteriormente la sua pagina Facebook, sembra che gli piaccia giocare anche con attrezzature militari come APC ed elicotteri d’attacco. Se si aggiunge la scarsa praticità di questa particolare combinazione pistola-cane – questo tipo di robot è programmato per eseguire naturalmente tutti i tipi di movimenti equilibrati, eppure questo non sembra compensare il rinculo di base – sembra molto più probabile che abbia schiaffato insieme un paio di suoi interessi, e meno probabile che stia seriamente usando un’arma da guerra.

Sembra che gli piacciano anche altre forme di hardware militare.
Immagine via Facebook

D’altra parte, uno dei rivali di questo ragazzo nel settore dei veicoli volanti è Kalashnikov, l’azienda dietro l’AK-47…

Atamanov non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

La cattiva notizia: Un cane robot con una pistola è una cosa che esiste già.

Capisco che se un video di un cane che spara con un’arma completamente automatica fa venire i brividi. Tuttavia, un momento migliore per iniziare a preoccuparsi potrebbe essere stato lo scorso ottobre, quando una società in realtà ha annunciato un cane robot con una pistola costruita appositamente per questo compito.

Mi dispiace di essere io a dirvi…
Immagine: Spada Internazionale

Un altro momento possibile: quando è stato rivelato lo scorso settembre che il più importante scienziato nucleare iraniano è stato assassinato da un robot assassino controllato a distanza da un cecchino a oltre 1.000 miglia di distanza.

Oppure lo scorso aprile, quando l’esercito francese ha iniziato a testare il cane robot Spot di Boston Dynamics in scenari di combattimento, ovviamente senza alcun armamento evidente per il cane.

O tutte le volte in cui abbiamo visto piccoli robot senza come, ad esempio, i piccoli droni, vengono equipaggiati con armi. Il mondo si sta gradualmente rendendo conto che esiste già la tecnologia per trasformare i robot in armi letali, e il pensiero davvero spaventoso è che potrebbero iniziare a uccidere autonomamente, se non hanno già iniziato. Sembra quasi inevitabile a questo punto, cane o no.

Ma c’è qualcosa di particolarmente spregevole nel fatto che il migliore amico dell’uomo possa potenzialmente rivoltarsi contro di noi, lo ammetto. Black Mirror ha esplorato brillantemente questa idea quasi cinque anni fa, e ogni volta che vediamo un robodog ottenere una nuova abilità, come aprire una porta, è difficile per me non immaginare come potrebbe svolgersi il film dell’orrore.



Source link