Una giuria del Texas ha ordinato ad Alex Jones di pagare circa 45,2 milioni di dollari per aver diffuso una falsa teoria cospirativa sulla sparatoria alla scuola elementare Sandy Hook. I danni punitivi si aggiungono al verdetto di ieri di 4,1 milioni di dollari, segnando potenzialmente un duro colpo per l’impero mediatico Infowars di Jones. Ma la cifra potrebbe essere notevolmente ridotta dai limiti imposti dal codice legale del Texas, che prevede un tetto massimo per le punizioni per diffamazione.

La giuria ha emesso il verdetto venerdì, dopo aver ascoltato le testimonianze sulle finanze di Jones – cosa che, a quanto pare, non ha mai fatto. ha preso misure significative per oscurare. Esso includeva una valutazione che l’azienda di Jones, la Free Speech Systems, valeva almeno 130 milioni di dollari; testimonianze precedenti indicavano che il suo fatturato annuale negli ultimi anni è stato di 50 milioni di dollari o superiore. Jones ha affermato in tribunale che una multa di 2 milioni di dollari o più potrebbe “affondare” Infowars.

Come Bloomberg spiegaLa legge del Texas limita i danni punitivi al doppio dei danni economici compensativi per ciascun imputato, oltre a un massimo di 750.000 dollari per i danni non economici. Gli avvocati di Jones hanno intenzione di chiedere una riduzione dell’ammenda in base a questa regola, cosa che gli avvocati dei querelanti hanno detto a Bloomberg e che “certamente faranno causa” se necessario.

Si conclude così uno dei tre processi che coinvolgono i genitori dei bambini uccisi a Sandy Hook nel 2012, un evento che Jones e altri dipendenti di Infowars sostengono essere stato inscenato. I querelanti – Scarlett Lewis e Neil Heslin – avevano chiesto 150 milioni di dollari.



Source link