Tre importanti dipendenti Blizzard sono stati licenziati dall’azienda, come riportato per la prima volta da Kotaku, che segna l’ultima partenza dallo studio a seguito di un’importante causa per molestie sessuali intentata dallo stato della California. Diablo 4 il direttore del gioco Luis Barriga, il progettista capo Jesse McCree e World of Warcraft il designer Jonathan LeCraft non è più impiegato presso Blizzard, secondo Kotaku. Activision Blizzard ha confermato le partenze in una dichiarazione a Il Verge dopo aver pubblicato questa storia, ma ha rifiutato di commentare se Barriga, McCree e LeCraft fossero stati licenziati o meno.

“Abbiamo già un elenco profondo e talentuoso di sviluppatori e, se del caso, sono stati assegnati nuovi leader”, ha affermato un portavoce di Blizzard. “Siamo fiduciosi nella nostra capacità di continuare a progredire, offrire esperienze straordinarie ai nostri giocatori e andare avanti per garantire un ambiente di lavoro sicuro e produttivo per tutti”.

Activision Blizzard non ha condiviso il motivo per cui non sono più in azienda, secondo a Kotaku fonte. McCree sembra essere una delle persone fotografate all’interno della cosiddetta “Cosby Suite” di Blizzard, in uno screenshot ottenuto da Kotaku, e sembrava partecipare alla chat “BlizzCon Cosby Crew”. McCree è anche l’ispirazione per il nome del personaggio di McCree in Sorveglianza; Michael Chu, l’ex autore principale del gioco, rivelato nel 2017 che la vita reale McCree ha dovuto “firmare il suo nome” al Overwatch squadra perché a loro piaceva per il personaggio pistolero più di molte altre idee. (Alcuni Overwatch I caster della lega hanno evitato di dire il nome di McCree in onda.) LeCraft è stato anche raffigurato nella Cosby Suite, secondo Kotaku’s nuova storia.

Abbiamo chiesto se Blizzard ha intenzione di cambiare il nome di McCree in Overwatch, e la società ha detto che sta effettuando il check-in. È possibile che la società lo faccia: giorni dopo l’inizio della causa, Blizzard’s World of Warcraft il team ha promesso di rimuovere “riferimenti che non sono appropriati per il nostro mondo” e secondo quanto riferito già rimosso una varietà di Oh riferimenti in-game ad Alex Afrasiabi.

Afrasiabi era un ex World of Warcraft direttore creativo senior che è stato individuato nella causa per il suo comportamento, e Blizzard detto Kotaku che ha licenziato Afrasiabi per “la sua cattiva condotta nel trattamento degli altri dipendenti”. Sembra che abbia lavorato per l’azienda fino a giugno 2020.

Le partenze di Barriga, McCree e LeCraft seguono quelle dell’ex presidente di Blizzard J. Allen Brack, che è stato nominato nella causa, e dell’ex vicepresidente senior delle risorse umane Jesse Meschuk. I dipendenti sono usciti alla fine di luglio per protestare contro la risposta dell’azienda alla causa e un azionista ha rilasciato una lettera martedì dicendo che la risposta dell’azienda non “va abbastanza lontano”.

Aggiornamento 11 agosto, 19:35 ET: Aggiunta dichiarazione di Blizzard e contesto pertinente su un altro dirigente Blizzard licenziato.

Source link