Lunedì, il presidente Biden ha firmato una storica legge sulle infrastrutture da 1 trilione di dollari che mira a riparare le strade e i ponti della nazione e a investire miliardi nell’espansione dell’accesso a internet a banda larga e nel rafforzamento della rete elettrica.

“Per troppo tempo abbiamo parlato di avere la migliore economia del mondo. Abbiamo parlato di affermare la leadership americana nel mondo con le migliori e più sicure strade, ferrovie, porti e aeroporti”, ha detto Biden alla cerimonia della firma di lunedì. “Ma oggi, finalmente lo stiamo facendo. E il mio messaggio al popolo americano è: L’America si sta muovendo di nuovo. E la vostra vita cambierà in meglio”.

La legislazione è il più grande investimento federale in infrastrutture da oltre un decennio e il passaggio della legge segna una vittoria significativa e bipartisan per l’agenda interna dell’amministrazione Biden. Il pacchetto include 65 miliardi di dollari per migliorare l’accesso alla banda larga con l’obiettivo di raggiungere la connettività universale entro la fine del decennio. Altri 7,5 miliardi di dollari andranno alla costruzione di una rete di caricatori per veicoli elettrici in tutto il paese.

Il pacchetto infrastrutture include anche 50 miliardi di dollari per combattere gli effetti del cambiamento climatico e dei cyberattacchi alle infrastrutture nazionali e altri 73 miliardi di dollari per migliorare la rete elettrica.

All’inizio di quest’anno, Biden intendeva far passare questo finanziamento per le infrastrutture insieme a un ulteriore investimento di molti miliardi di dollari nei programmi sociali e nel cambiamento climatico. Il pacchetto di infrastrutture che è stato firmato in legge lunedì è stato tagliato fuori dal più ampio pacchetto di spesa sociale ed è stato approvato dal Senato in agosto con un voto 69-30. Il 5 novembre, la Camera ha votato per approvare la legge con 13 repubblicani a sostegno della misura.

La seconda metà dell’agenda interna di Biden – quasi 2 trilioni di dollari – è ancora in attesa di voti alla Camera e al Senato. Questa misura di spesa aggiuntiva include 550 miliardi di dollari per combattere il cambiamento climatico e 320 miliardi di dollari in sgravi fiscali ampliati nei prossimi dieci anni per incoraggiare l’adozione di veicoli elettrici e di energia pulita.

Al di fuori di questo rafforzamento dei servizi sociali, il secondo pacchetto include diversi benefici per i consumatori che cercano di acquistare biciclette elettriche. Se approvata, la legislazione offrirebbe agli americani un credito d’imposta rimborsabile pari al 30 per cento di una nuova e-bike del valore massimo di 1.500 dollari.

Il piano crea anche un nuovo programma di sovvenzioni del Dipartimento del Commercio da 475 milioni di dollari per aiutare gli americani a basso reddito ad acquistare desktop, laptop e tablet. I gruppi della comunità potranno richiedere sovvenzioni per fornire dispositivi gratuiti o scontati ai poveri e alle persone precedentemente incarcerate.

Il Congresso è tornato a Washington lunedì per continuare a deliberare sul più ampio pacchetto di spesa sociale e muoversi su altre questioni critiche, come evitare un potenziale arresto del governo prima del 3 dicembre. Non è chiaro quando il Congresso voterà la legge sulla spesa sociale.

Source link