La città di Chicago ha citato in giudizio i servizi di consegna di cibo DoorDash e Grubhub per aver presumibilmente usato tattiche ingannevoli e sleali che hanno danneggiato i ristoranti durante la pandemia di coronavirus. Le due cause accusano i servizi di una panoplia di cattiva condotta, tra cui la falsificazione dei servizi di consegna per i ristoranti senza il loro consenso, l’addebito di tariffe ingannevoli ai clienti, e il nascondere i costi che hanno aggiunto a un pasto.

“È profondamente preoccupante e spiacevole che queste aziende abbiano infranto la legge durante questi tempi incredibilmente difficili, usando tattiche sleali e ingannevoli per approfittare di ristoranti e consumatori che stavano lottando per rimanere a galla”. ha detto il sindaco di Chicago Lori Lightfootche ha presentato le denunce insieme al commissario Kenneth Meyer, incaricato degli affari e della protezione dei consumatori (BACP), e al consulente legale Celia Meza.

Le cause apparentemente derivano da una collaborazione tra il BACP e l’ufficio legale della città di Chicago, e fanno valere rivendicazioni basate sul codice municipale di Chicago. Ma riecheggiano incidenti citati in altre cause e controversie pubbliche. La causa di Grubhub, per esempio, sostiene che lo sconto “Supper for Support”, aspramente criticato dall’azienda, “era così ingannevole che è stata costretta a rilasciare dichiarazioni correttive a livello nazionale”. Tra molte altre questioni, individua anche La pratica di Grubhub di pubblicizzare numeri di telefono che indirizzano i chiamanti ai ristoranti ma aggiungono tranquillamente le loro tariffe, così come fare versioni “impostore” dei siti web dei ristoranti.

Grubhub ha negato le accuse. “Siamo profondamente delusi dalla decisione del sindaco Lightfoot di presentare questa causa senza fondamento. Ogni singola accusa è categoricamente sbagliata e difenderemo aggressivamente le nostre pratiche commerciali. Non vediamo l’ora di rispondere in tribunale e siamo sicuri che prevarremo”, ha detto un portavoce a The Verge. Grubhub dice che ha interrotto gli ordini telefonici il 23 agosto, anche se gli utenti possono ancora effettuare un ordine Grubhub attraverso un rappresentante al telefono, e non fa più i siti web in questione.

Questa è la seconda recente causa governativa contro Grubhub. A luglio, il Massachusetts Il procuratore generale Maura Healey ha fatto causa per aver presumibilmente superato un limite locale del 15 per cento sulle tasse ai ristoranti – un’accusa che è presente anche nella denuncia di Chicago.

DoorDash è analogamente accusato di aggirare Il limite del 15% di Chicago con una “tassa di Chicago” di 1,50 dollari che “comunicava in modo fuorviante ai consumatori che la città imponeva questa tassa e riceveva il denaro”.

La causa di DoorDash include anche un colpo contro la politica delle mance dell’azienda – che sollecitava le “mance” per pagare i salari esistenti degli autisti piuttosto che passarle effettivamente come bonus. (DoorDash ha annunciato che avrebbe cambiato la politica nel 2019.) “DoorDash ha ingannato i consumatori di Chicago facendogli credere che stavano usando la funzione “mancia” sulla piattaforma DoorDash per integrare il reddito del conducente che consegnava il loro cibo, oltre alla paga base che DoorDash forniva. Invece, DoorDash ha ampiamente utilizzato la ‘mancia’ del consumatore per sovvenzionare il proprio pagamento concordato al conducente”, dice la causa.

DoorDash ha anche negato la fondatezza della causa. “Questa causa è senza fondamento. È uno spreco di risorse dei contribuenti, e gli abitanti di Chicago dovrebbero essere indignati. DoorDash è stata al fianco della città di Chicago durante tutta la pandemia, rinunciando alle tasse per i ristoranti, fornendo 500.000 dollari in sovvenzioni dirette, creando forti opportunità di guadagno e consegnando cibo e altre necessità alle comunità in difficoltà”, ha detto un portavoce in una dichiarazione a The Verge. L’anno scorso ha risolto una causa a Washington, DC sulla sua politica di ribaltamento per 2,5 milioni di dollari; l’accordo non include un’ammissione di illecito.

Source link