“Da bambino nerd amavo la tecnologia ed ero affascinato da come funziona il business”, dice Cam Sinclair, fondatore della società australiana di growth marketing Ammo. “Ho sempre saputo di voler trovare un modo per aiutare i fondatori e gli innovatori a portare le loro grandi idee nel mondo. Dopo aver lavorato in campagne politiche, mi sono reso conto che molti dei set di abilità si sono sovrapposti a ciò di cui le startup hanno bisogno: muoversi velocemente, essere snelli, comunicare bene, essere adattabili e rimanere flessibili”.

Nell’ultima puntata della nostra serie di interviste in corso con i migliori esperti di crescita, Sinclair dice ad Anna Heim che la sua esperienza in politica “mi ha ispirato a far crescere una ‘anti-agenzia’ dove i fondatori di startup potessero sentirsi genuinamente come se avessero qualcuno nel loro team che capisse le loro sfide e i rischi che stavano prendendo”.

Il team di TechCrunch ha lavorato duramente nelle ultime due settimane. Abbiamo avuto una conferenza Disrupt di grande successo, con tutti i tipi di discussioni relative alla crescita di cui abbiamo incluso i link qui sotto. Abbiamo anche rinominato Extra Crunch, il nostro servizio di abbonamento per le startup, in TechCrunch+ e ne abbiamo esteso la disponibilità a decine di nuovi paesi (leggi qui).

Prima di tutto, però, ecco non una ma due interviste che Anna ha fatto con i migliori growth marketer. Se avete un esperto di growth marketing che pensate che dovremmo conoscere, fatecelo sapere.

Il marketing di crescita non è un trucco magico, dice Ellen Jantsch di Tuff: Anna ha avuto la possibilità di parlare con la fondatrice di Tuff Ellen Jantsch, che condivide come assumono per il loro team, alcuni pro e contro dell’assunzione di un’agenzia di marketing rispetto a un marketer interno e altro. “Lavoriamo con più che semplici aziende di e-commerce; ci flettiamo in SaaS, fintech e industrie B2B e questo ci ha costretto a sviluppare veramente un modello/processo per la crescita e non solo un playbook, il che significa che il nostro mix di canali e tattiche è sempre diverso”, dice.

L’agenzia australiana di marketing per la crescita Ammo aiuta le startup a calibrare i loro sforzi: Anna ha parlato con Ammo del loro processo di collaborazione con le startup, di come sanno quando una startup è pronta a lavorare con loro e di come aiutano le startup a sviluppare un minimum viable brand. Sinclair, direttore di Ammo, dice: “In passato abbiamo descritto il nostro ruolo come quello di renderci obsoleti – che i nostri clienti sarebbero cresciuti abbastanza da essere in grado di assumere il proprio team di marketing interno. Oggi manteniamo ancora molte di queste relazioni con i clienti in modi diversi, fornendo una consulenza più strategica”.

(TechCrunch+) Come Ryan Reynolds ha imparato il marketing autentico: Durante Disrupt, Jordan Crook ha parlato con Ryan Reynolds della sua agenzia di marketing, Maximum Effort. Jordan dice: “Al TechCrunch Disrupt 2021 questa settimana, ci siamo seduti con Reynolds per discutere di come le startup possono usare il ‘fast-vertising’ (un termine coniato da Reynolds), che comporta il trattamento di momenti culturali in tempo reale come un trampolino di lancio, per costruire il proprio brand buzz”.

Le sottili sfide della valutazione del Product-Market Fit: TechCrunch News Editor Darrell Etherington ospita questo panel Disrupt con gli ospiti Heather Hartnett, partner fondatore e CEO, Human Ventures; David Thacker, partner generale, Greylock; e Victoria Treyger, partner generale e amministratore delegato, Felicis Ventures. Ascoltate, “come discutono le sfide più sottili nel trovare e valutare l’idoneità”.

Come accelerare tutto: in questo panel Disrupt, “abbiamo riunito alcune delle migliori menti del marketing di crescita attraverso le verticali per dirvi come hanno conquistato la crescita nel 2021”. Ospitato da Danny Crichton, è affiancato da Jenifer Ho, VP, Marketing Elation Health, Inc; Nik Sharma, CEO, Sharma Brands; e Shoji Ueki, responsabile Marketing e Analytics, Point.

Come costruire brand buzz e generare influenza nella Creator Economy: “Cosa significa costruire un marchio nel mercato competitivo di oggi e come si può valutare il successo?” Sushma Dwivedi, VP Communications; Alexis Gay, comico e conduttore del podcast Non-Technical; e Julia Munslow, special projects editor, Yahoo News si sono uniti a Taylor Hatmaker in un panel al Disrupt la scorsa settimana per discutere di questo e altro.

Gli annunci di Google diventano più trasparenti offrendo l’accesso alla storia recente dell’inserzionista: Sarah Perez si immerge nei cambiamenti più recenti di Google Ads. Lei dice: “I cambiamenti sono una parte del più ampio rinnovamento di Google del suo business degli annunci di fronte all’aumento dello scrutinio normativo e un più ampio spostamento in tutta l’industria tecnologica verso tecnologie che promuovono la trasparenza e la privacy dei consumatori”.

(TechCrunch+) La morte dell’identità: Conoscere il cliente nell’era della privacy dei dati: Ted Schlein, un partner generale di Kleiner Perkins, scrive sull’importanza di conoscere il tuo cliente e come le richieste di privacy stanno cambiando i dati dei clienti su cui le aziende dovrebbero concentrarsi. Schlein dice: “Mentre questi sviluppi minacciano di sconvolgere il modo in cui il marketing digitale viene eseguito oggi, segnalano un cambiamento necessario, ed efficace, nei modi in cui i marchi capiranno i loro clienti in futuro”.

Source link