Il gioco mobile è stata in uno stato di flusso negli ultimi due anni, ed è diventato abbastanza difficile prevedere cosa verrà dopo. La Cina ha avuto la sua serie di problemi unici, principalmente derivanti dal desiderio della nazione di controllare il mercato e fornire più sicurezza e privacy a tutte le parti.

Nonostante questo, l’economia mobile cinese ha continuato a prosperare negli ultimi 18 mesi. L’anno scorso è stato un grande anno per la scena mobile cinese, in quanto gli editori di app mobili hanno trovato un nuovo pubblico ed esplorato nuovi canali di pubblicità mobile, molti dei quali sono qui per rimanere -. 681,7 milioni di giocatori mobili sono stati segnalati in Cina nel 2020. Per aggiungere a questo, il paese ha anche è in testa per le entrate lorde, rappresentando oltre il 35% delle entrate di gioco mobile in tutto il mondo nel 2020.

Gli editori occidentali hanno preso nota, ma i recenti provvedimenti normativi hanno fatto riflettere alcuni. Cosa si può fare per placare alcune di queste preoccupazioni e aiutare ad aprire il mercato agli editori di giochi globali?

I migliori sviluppatori cinesi stanno diventando globali

Si può sostenere che i giganti tecnologici cinesi come Tencent e Netease hanno effettivamente visto queste restrizioni come un’eventualità e hanno agito di conseguenza investendo e acquisendo studi globali. Tencent da sola ha investito in oltre 30 società di gioco, tra cui Roblox, Supercell, Riot e Voodoo.

Gli editori cinesi che hanno impiegato una strategia globale hanno aumentato le loro entrate di 36,7% nel 2020 e stanno vedendo più entrate nei mercati internazionali che in Cina. Parte di questo è alimentato dagli editori che si allontanano dai giochi con restrizioni ISBN e acquisti in-app (IAP) per i giochi free-to-play (F2P) per i fan con modelli di monetizzazione degli annunci ben eseguiti.

Dato che i giganti del mobile gaming come Zynga e Scopely possiedono una formula vincente per l’IP di gioco così come ampie risorse, c’è un’apertura nel mercato per la crescita multipiattaforma. Per essere chiari, è un obiettivo ambizioso, ma potrebbe essere visto come una necessità per sostenere la crescita degli utenti e delle entrate.

Quello che gli editori occidentali stanno imparando dalla Cina

Gli editori che vogliono andare in Oriente stanno vedendo il successo degli studi cinesi che capitalizzano sulla proprietà intellettuale (IP) come Journey to the West nei loro mercati nazionali. Zynga ha preso nota di questo e sta facendo saggi investimenti nel mercato con titoli IP da Harry Potter e un prossimo gioco mobile di Star Wars.

Anche l’IP Marvel di Kabam ha avuto successo, con il suo gioco F2P Contest of Champions in cima alle classifiche degli Stati Uniti per i giochi d’azione mobile su licenza. Successivamente, Kabam ha collaborato con Netease e ha localizzato il gioco per il mercato cinese.

Source link