Qualcosa di strano sta succedendo in Brasile e promette grandi cambiamenti nel modo in cui i commercianti vengono pagati.

Questa è la storia di un regolatore, la Banca centrale brasiliana, e di come ha assunto un ruolo centrale nella creazione di un quadro che avrà effetti di vasta portata su commercianti e fintech in questa nazione latinoamericana in rapida crescita.

Ma prima, alcuni retroscena: a differenza del resto del mondo, quando una carta di credito viene utilizzata per il pagamento in Brasile, il commerciante non riceve i fondi dovuti a loro tutti in una volta. Invece, quasi il 50% delle vendite di carte viene completato in rate mensili, lasciando i venditori a gestire un difficile processo di flusso di cassa.

La soluzione più comune per i commercianti è che finiscono per vendere il credito residuo con uno sconto – prendendo meno di quanto dovuto – per ottenere i loro soldi prima. E non stiamo parlando di un mercato di piccoli volumi: nel 2020 sono stati elaborati circa 2 trilioni di R$ (Reais brasiliani) in transazioni con carta.

Questo nuovo avvincente quadro normativo offre nuove opportunità a molti operatori disposti a partecipare alle operazioni di sconto dei crediti.

Ecco come appare in pratica: supponiamo che Maria acquisti alcuni articoli di abbigliamento dal rivenditore Clothing Incorporated. Quando paghi con la sua carta di credito al momento del pagamento, Maria può scegliere di pagare da due a 12 rate. Maria decide di pagare il saldo di R$620 in sei rate.

Mentre Maria è soddisfatta dei prodotti in mano, Clothing Incorporated non ha il pagamento completo – e per i piccoli commercianti in particolare, le difficoltà associate al capitale circolante limitato possono essere acute. Clothing Incorporated può attendere il pagamento di tutti i sei mesi, ricevendo i pagamenti dal proprio acquirente commerciale ogni mese fino a quando non vengono pagati per intero, oppure può scegliere di scontare drasticamente l’importo dovuto e non dover aspettare i sei mesi.

Diciamo che l’acquirente commerciante di Clothing Incorporated è ExMarko – invece di ricevere R $ 620 in sei mesi (al netto di eventuali tassi di sconto commerciante), potrebbero ricevere R $ 520 entro giorni dopo l’acquisto, con ExMarko che intasca il resto quando arriva. Questo arriva a un costo elevato di fare affari per il commerciante, con un tasso di interesse annualizzato implicito che a volte può raggiungere ~ 70% – per un’operazione priva di rischi, poiché l’acquirente sta solo liquidando prima il proprio obbligo di pagare il commerciante.

Source link