Per ottenere una carrellata delle storie più grandi e più importanti di TechCrunch consegnate nella tua casella di posta ogni giorno alle 3 del pomeriggio PST, abbonati qui.

Ciao e benvenuto al Daily Crunch del 2 dicembre 2021! Stanno succedendo un sacco di cose. Più fintech in America Latina. Lancio di Actuator. Premi App Store. Il selloff del software della settimana. È molto, quindi allacciate le cinture. Forse il rallentamento delle notizie arriverà la prossima settimana? Speriamo! – Alex

La Top 3 di TechCrunch

  • Better.com mostra come non licenziare le persone: Ecco un piccolo consiglio: se annunciate di aver raccolto o comunque di essere riusciti ad accedere a centinaia di milioni di dollari, non licenziate un gruppo del vostro team subito dopo. Non solo è un cattivo PR – e sicuramente lo è – ma è anche una cosa orribile da fare. Comunque, Better.com ha avuto accesso a metà del suo denaro SPAC in anticipo e poi ha licenziato il 9% del suo staff.
  • Grab diventa pubblica e perde rapidamente valore: La Grab SPAC doveva essere un momento di coronamento per l’azienda. E poi, nonostante la raccolta di un sacco di capitale e l’evitamento del veleno dei rimborsi agli azionisti, le azioni di Grab se lo sono mangiato hard oggi. Nonostante l’aumento delle azioni negli Stati Uniti, il Grab, quotato al Nasdaq, ha perso circa il 20% del suo valore, almeno mentre vi scrivo questo. Ahi.
  • Indovina chi ha vinto gli App Store Awards: No davvero, indovina. I non avrei previsto che un gioco mobile di League of Legends avrebbe vinto il premio di gioco per iPhone. Sembra un po’ anacronistico che Apple scelga i preferiti ogni anno, un po’ come i Grammy, se i Grammy possedessero anche il mercato della musica. Forse dovremmo fare una sorta di raccolta Best of TechCrunch e vedere se Apple News la raccoglie.

Startup/VC

  • Timnit Gebru si fa l’ultima risata: Dopo la sua uscita di alto profilo da Google, l’ex etica AI di Alphabet Gebru “si è messa in proprio con un nuovo istituto di ricerca, DAIR, focalizzato sui temi che sentiva essere messi da parte a Google”, riporta TechCrunch. La migliore vendetta è vivere bene, dicono. Questo o fondare la propria azienda per fare quel dannato lavoro.
  • IRL compra AaBeZe Labs: Questa storia mi rende felice. Perché c’è stato un tempo in cui i nomi delle app non avevano senso. E poi le startup hanno iniziato ad avere nomi come Vertical SaaS 4 Ur Industry, e tutto è diventato un po’ aziendale. IRL è un’app sociale, mentre AaBeZe fa “nutrizione digitale”. Diavolo sì, la tecnologia è strana. Ora andrò a prendere 17 integratori virtuali per evitare di prendere un virus.
  • Ditelo con me: ~ Comunità ~ Comunità è diventata una parola d’ordine nello spazio delle startup dopo che è diventato super costoso comprare un pubblico dai social network. Quindi, costruisci la tua comunità, e questo rende l’acquisizione di clienti più economica! Viola! C’è molto di più, ma questo è un po’ il contesto di ciò che Playground sta facendo. Per TechCrunch, “Playground è una piattaforma sociale che cerca di aiutare le persone a scoprire e sviluppare la comunità, mentre autorizza i creatori a monetizzare il loro pubblico”. (Non dimenticare che se dici “monetizzare la comunità” tre volte allo specchio, ottieni solo carbone nella calza).
  • Due storie dal Messico: Mendel ha raccolto 35 milioni di dollari per lavorare sulla questione della spesa aziendale che si è dimostrata così redditizia negli Stati Uniti. E Kueski ha appena aggiunto un miliardo di dollari ai suoi conti per far crescere la sua soluzione BNPL incentrata sul Messico.
  • Glorify raccoglie fondi di capitale di rischio: Niente dice “cristianesimo” come raccogliere capitale di rischio per finanziare un’applicazione che vende alla gente materiale religioso. E mentre stiamo mormorando Matteo 19:24 a noi stessi, dovremmo notare che a16z ha appena sostenuto Glorify per la bellezza di 40 milioni di dollari. Presumiamo che 4 milioni di dollari saranno decantati.
  • Quanto costa consegnare la spesa? Domanda trabocchetto. La risposta è un capitale infinito. Prove? JOKR ha appena raccolto di nuovo, e Swiggy sta per sganciare 700 milioni di dollari sul suo sforzo di consegna “istantanea” di generi alimentari.

4 analisti analizzano la settimana piuttosto dolce di Bret Taylor

Dreamforce 2018, la conferenza per utenti e sviluppatori di Salesforce.com, si tiene al Moscone Convention Center e in vari hotel di San Francisco dal 24 al 28 settembre 2018. (© Foto di Jakub Mosur Photography)

Image Credits: Salesforce

Bret Taylor è su un rotolo: Lunedì, è diventato il presidente del consiglio di amministrazione di Twitter, e un giorno dopo, Salesforce lo ha nominato co-CEO e co-presidente.

Ron Miller, giornalista di Enterprise, ha esaminato la carriera di Taylor per capire meglio come un product manager di Google di una volta sia finito a guidare una delle aziende di maggior valore al mondo. Per avere una prospettiva più completa, ha intervistato quattro analisti:

  • Liz Herbert, VP e analista principale, Forrester Research
  • Holger Mueller, analista, Constellation Research
  • Brent Leary, fondatore e analista principale, CRM Essentials
  • Jason Wong, analista, Gartner

(TechCrunch+ è il nostro programma di membership, che aiuta i fondatori e i team di startup ad andare avanti. Puoi iscriverti qui.)

Big Tech Inc.

Esperti di TechCrunch

esperti dc

Crediti d’immagine: SEAN GLADWELL / Getty Images

TechCrunch vuole che tu raccomandi consulenti software che hanno esperienza in UI/UX, sviluppo di siti web, sviluppo mobile e altro! Se sei un consulente software, passa questo sondaggio ai tuoi clienti; ci piacerebbe sapere perché hanno amato lavorare con te.



Source link