Google ha annunciato per la prima volta l’archiviazione all’inizio di quest’anno, sostenendo che può aiutare gli utenti a liberare circa il 60% dello spazio di archiviazione del dispositivo per le app senza doverle eliminare completamente. Nella screenshot condiviso da AssembleDebug, sembra che lo strumento sarà integrato nel Google Play Store, consentendo agli utenti di scegliere tra due opzioni quando tentano di disinstallare un’applicazione. L’opzione di disinstallazione standard è ancora presente, insieme alla nuova opzione “Archivia”, che porterà l’applicazione in una categoria separata “Archiviata” e fornirà una stima della quantità di memoria risparmiata.

L’applicazione Google News è utilizzata negli esempi di AssembleDebug. Quando viene archiviata occupa solo 1,4 MB invece di 32 MB e dovrebbe evitare di dover configurare completamente l’account da zero se si sceglie di scaricarla nuovamente. L’app archiviata continuerà a comparire nella schermata iniziale, contraddistinta da un’icona a forma di nuvola che consente di sapere a colpo d’occhio quali app sono completamente installate. Se la selezionate, verrete portati direttamente alla relativa pagina di download e, una volta reinstallata, potrete tornare a utilizzarla con le autorizzazioni precedenti già concesse.

Sono già stati riscontrati alcuni problemi, in quanto il Play Store attualmente etichetta il processo di archiviazione dell’app come “installazione” mentre il ripristino dell’app è chiamato “aggiornamento”, ma la funzione è ancora in fase di sviluppo. Non c’è ancora una data di rilascio ufficiale per la funzione di archiviazione delle app, ma speriamo di non dover aspettare a lungo.



Source link