FreshBooks, una società di software di contabilità cloud con sede a Toronto focalizzata sulle PMI, ha annunciato oggi di aver ottenuto 80,75 milioni di dollari in un round di finanziamento di serie E, oltre a 50 milioni di dollari in finanziamenti del debito.

Il finanziatore esistente Complice ha guidato il finanziamento azionario, che la società ha descritto come “un round interno” che ha spinto FreshBooks allo status di unicorno con una valutazione di “oltre $ 1 miliardo”.

All’investimento azionario hanno partecipato anche JP Morgan, Gaingels, BMO Technology & Innovation Banking Group e Manulife, insieme al partner della piattaforma e nuovo finanziatore Barclays. Con la nuova iniezione di capitale, FreshBooks ha ora raccolto un totale di oltre $ 200 milioni di finanziamenti nel corso della sua vita.

FreshBooks ha creato una piattaforma software di contabilità basata su cloud progettata per semplificare cose come fatturazione, spese, pagamenti, buste paga e rendicontazione finanziaria per i proprietari di piccole imprese e i lavoratori autonomi (e i loro clienti). L’azienda, che afferma di aver servito più di 30 milioni di persone in oltre 160 paesi, è stata avviata per il primo decennio della sua vita.

Come nel caso di molte startup, FreshBooks è stato avviato per risolvere un punto dolente per uno dei suoi fondatori. Nel 2003, il cofondatore di FreshBooks, Mike McDerment, gestiva una piccola agenzia di design. Quando si trattava di fatturare i clienti, trovava frustrante l’uso di Word ed Excel e sentiva che non erano stati creati per creare fatture dall’aspetto professionale. Così ha codificato la sua soluzione che è diventata il fondamento di quello che ora è FreshBooks. La società era autofinanziata fino al 2014, quando McDerment ha deciso di coinvolgere investitori esterni e ha raccolto 30 milioni di dollari da Oak Investment Partners, Complice e Georgian Partners.

Nel 2019, Don Epperson è entrato a far parte di FreshBooks come direttore esecutivo prima di passare al ruolo di CEO quest’anno. McDerment, che in precedenza ricopriva la carica, rimane presidente esecutivo della società.

FreshBooks ha 500 dipendenti in Canada, Croazia, Messico, Paesi Bassi e Stati Uniti, assumendo oltre 100 persone nell’ultimo anno. Sempre nell’ultimo anno, l’azienda è entrata nel mercato LatAm dopo aver acquisito una società di fatturazione elettronica con sede in Messico Facturama a settembre 2020 nel tentativo di espandere il suo pubblico nei mercati di lingua spagnola.

FreshBooks prevede di utilizzare il suo nuovo capitale per vendite e marketing, ricerca e sviluppo e ulteriori acquisizioni strategiche.

La società utilizzerà anche i suoi nuovi finanziamenti per investire in mercati che stanno diventando più regolamentati e aiutare i proprietari a gestire le proprie finanze attraverso “flussi di lavoro semplicistici”, secondo Epperson.

Ad esempio, ha affermato, più imprenditori stanno lavorando per essere abilitati digitalmente a soddisfare i sistemi di conformità fiscale e delle fatture locali.

“La necessità per i proprietari di gestire la propria attività digitalmente è aumentata e questo ha cambiato il modo in cui i proprietari di piccole imprese lavorano con contabili e contabili”, ha detto Epperson a TechCrunch. “Il finanziamento arriva come un’iniezione di fiducia nella nostra missione di abilitare digitalmente le piccole imprese”.

Crediti immagine: FreshBooks

Quando si tratta di metriche di crescita come la crescita percentuale del fatturato anno su anno, il dirigente era a denti stretti, dicendo solo che FreshBooks ha “visto una crescita significativa” del numero di nuovi clienti rispetto allo scorso anno, in parte alimentata da un aumento guidato dalla pandemia di nuove piccole imprese.

La pandemia ha anche scoperto la necessità per noi di capire in che modo gli eventi sismici influenzano i nostri clienti, ha affermato Epperson.

“Dopo aver analizzato i dati proprietari di FreshBooks, abbiamo appreso che le aziende di proprietà di donne impiegavano tre volte più tempo per riprendersi negli Stati Uniti rispetto alle aziende di proprietà di uomini”, ha affermato Epperson. “Questa statistica ha gettato le basi per condurre ulteriori ricerche su come la pandemia stava colpendo le aziende in più settori e entrando in partnership per la condivisione dei dati con i governi locali per aiutare i responsabili politici ad attuare un cambiamento nel supporto disponibile ai proprietari di piccole imprese”.

Jeff Fagnan, fondatore e managing partner di Complice, con sede a Cambridge, nel Massachusetts, è chiaramente ottimista sul potenziale di FreshBooks, affermando dei continui investimenti della sua azienda nell’azienda canadese negli ultimi sette anni: “Con più persone che scelgono il lavoro autonomo, il team di FreshBooks crede fondamentalmente nella crescita delle piccole imprese e nell’importanza di aiutare queste aziende a crescere. Come addetti ai lavori, abbiamo un contesto migliore per come l’azienda si sta espandendo e come sta crescendo il mercato, ed è per questo che FreshBooks è il nostro più grande investimento fino ad oggi”.

FreshBooks è l’ultimo di un numero crescente di unicorni con sede a Toronto. Alla fine del mese scorso, 1Password ha raccolto $ 100 milioni in un round di finanziamenti di serie B che ha raddoppiato la valutazione della società a $ 2 miliardi. 1Password è diventato un unicorno per la prima volta nel 2019.

Source link