Il nuovo velivolo risponderà all’esigenza del SOCOM di disporre di un sistema di aerei monomotore ad ala fissa dispiegabile e sostenibile, con equipaggio e a costi contenuti. Il velivolo sarà utilizzato in operazioni di guerra irregolare e fornirà supporto aereo ravvicinato, attacco di precisione, intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR) armata, coordinamento degli attacchi e requisiti per i controllori aerei avanzati da utilizzare in ambienti austeri e permissivi.

“Una parte importante della nostra strategia Trusted Disruptor consiste nell’ascoltare attentamente le esigenze dei comandanti e nel rispondere più rapidamente alle minacce in evoluzione”, ha dichiarato Christopher E. Kubasik, presidente e amministratore delegato di L3Harris. “Vogliamo fornire soluzioni modulari e rivoluzionarie agli operatori speciali statunitensi per le loro missioni più difficili, e Sky Warden fa proprio questo”.

L3Harris prevede di modificare rapidamente il prototipo dimostratore Armed Overwatch dell’estate scorsa per trasformarlo in una configurazione di produzione in circa sei mesi. La produzione di nuovi velivoli Armed Overwatch, completamente modificati e configurati per la missione, inizierà nel 2023. Sei nuovi velivoli saranno consegnati nell’ambito del Lotto 1 di produzione iniziale a bassa velocità e si prevede che raggiungeranno la capacità operativa iniziale nell’anno fiscale 2026 e la piena capacità operativa nel 2029.

“Lo Sky Warden porterà capacità di supporto aereo ravvicinato, attacco di precisione, ISR armato e comando e controllo potenti e convenienti direttamente alle forze per le operazioni speciali sul campo di battaglia”, ha dichiarato Sean Stackley, presidente di Integrated Mission Systems, L3Harris. “Siamo pronti per iniziare a lavorare su questo sistema moderno e multi-missione per il programma SOCOM Armed Overwatch”.

Source link