General Motors sta abbandonando la ricarica wireless degli smartphone da alcuni nuovi SUV a causa della carenza globale di microchip. È l’ultima caratteristica per ottenere l’ascia all’azienda a causa della bassa offerta di semiconduttori, come ha già GM ha estratto la radio HD da alcuni modelli, insieme a avvio-arresto automatico e un modulo di gestione del carburante che ha reso i camioncini leggermente più puliti ed efficienti.

Alcuni allestimenti della Chevy Tahoe e della Suburban del 2021, così come della GMC Yukon del 2021, realizzati dopo il 12 luglio, non includeranno più un pad di ricarica wireless, come riportato per la prima volta dal Blog dell’Autorità GM. Ma GM dice Il Verge che anche alcune Buick Enclave 2022, Chevy Traverse e Cadillac XT5 e XT6 prodotte dopo il 2 agosto sono interessate.

Gli acquirenti di questi veicoli riceveranno un credito di $ 75 invece dell’opzione di ricarica wireless. (GM offre un credito simile di $ 50 per i veicoli a cui manca la funzione radio HD.) La società dovrebbe realizzare questi veicoli senza pad di ricarica wireless per il resto dei rispettivi anni di modello.

“La nostra organizzazione della catena di approvvigionamento continua a fare progressi lavorando con la nostra base di approvvigionamento per mitigare gli impatti a breve termine della situazione dei semiconduttori”, ha affermato la società in una nota a Il Verge. “GM continua a sfruttare ogni semiconduttore disponibile per costruire e spedire i nostri prodotti più popolari e richiesti, inclusi i nostri camion e SUV a grandezza naturale altamente redditizi per i nostri clienti. Tuttavia, la situazione dei semiconduttori continua a rimanere fluida a livello globale”.

La carenza di chip sta provocando ogni sorta di scompiglio nell’industria automobilistica. Alcune aziende hanno scelto di ridurre di conseguenza la produzione complessiva, come Ford, che ha chiuso alcune linee di assemblaggio degli F-150.

La conseguente mancanza di offerta sta facendo salire i prezzi, creando un mercato delle auto nuove estremamente caldo. Così tante case automobilistiche come GM stanno ancora cercando di portare i veicoli ai concessionari anche se mancano alcune funzionalità. Nissan, per esempio, sta facendo alcuni veicoli senza sistemi di navigazione. Alcuni nuovi pickup Ram non sono più dotati di uno specchietto retrovisore intelligente che migliora il monitoraggio dei punti ciechi. La casa automobilistica francese Renault sta vendendo alcune auto con uno schermo di intrattenimento più piccolo e ha anche abbandonato la ricarica wireless da alcuni modelli.

Ci sono una serie di cose che guidano la carenza di chip, ma molte case automobilistiche hanno peggiorato la situazione quando inizialmente hanno abbassato gli obiettivi di produzione nel 2020 a causa della pandemia. Quando le vendite sono rimbalzate rapidamente, si sono trovati in una posizione in cui i chip che erano farsi fare ora stavano andando altrove. Le case automobilistiche sono particolarmente vulnerabili perché tendono a utilizzare semiconduttori più vecchi e più grandi.

Potrebbe anche solo peggiorare. Mentre alcune case automobilistiche erano inizialmente ottimiste sul fatto che l’impatto più duro si sarebbe sentito nella prima metà del 2021, Volkswagen ha recentemente avvertito che il la seconda metà di quest’anno potrebbe essere brutale.

A maggio, il CEO di Ford Jim Farley ha detto in un episodio di episode decodificatore che l’azienda sta considerando di rivolgersi direttamente ai produttori di chip per concludere affari, invece di passare attraverso i fornitori. “Penso che gli stivali sul campo in posti come Taiwan, Cina e Asia saranno più importanti per noi”, ha detto.

Farley ha anche detto che, andando avanti, pensa alla sua compagnia”[has] per passare a 22 nm o più piccoli, più avanzati [semiconductors], cosa ancora più importante, dobbiamo essere in grado di sapere all’interno dell’azienda cosa scegliere e personalizzare i computer standard per lavorare per noi.

Source link