Google Cloud oggi annunciato il lancio della sua nuova regione cloud a Dallas, in Texas, mentre continua l’espansione dei suoi data center in tutto il mondo. La nuova regione segna l’undicesima regione dell’azienda in Nord America. A livello globale, l’azienda offre ora 34 regioni, tutte dotate di tre zone per una maggiore ridondanza.

Google offre ora una regione locale per l’ecosistema tecnologico in espansione del Texas e, come sempre, gli utenti di Google Cloud esistenti possono ora offrire un accesso a bassa latenza ai propri utenti nella regione. L’azienda ha inoltre sottolineato che la regione di Dallas offrirà agli utenti esistenti maggiore capacità e flessibilità per raggiungere gli utenti in tutti gli Stati Uniti.

La nuova regione offrirà l’accesso a tutti i prodotti standard di Google Cloud, compreso Compute Engine, Google Motore Kubernetes, Cloud Archiviazione, disco persistente, CloudSQL e Cloud Identità.

Al momento, Google ha in cantiere altre tre regioni: Tel Aviv, Israele; Damman, Arabia Saudita e Doha, Qatar.

Crediti immagine: Google

Source link