Bentornati a This Week in Apps, la serie settimanale di TechCrunch che raccoglie le ultime notizie sui sistemi operativi mobili, le applicazioni mobili e l’economia generale delle app.

L’industria delle app continua a crescere, con un numero record di download e di spesa per i consumatori su entrambi gli store iOS e Google Play nel 2021, secondo l’ultimo bilancio di fine anno. rapporti di fine anno. App Annie afferma che la spesa globale per iOS e Google Play raggiungerà i 135 miliardi di dollari nel 2021, cifra che probabilmente sarà più alta quando il suo rapporto annuale, che include gli app store di terze parti in Cina, sarà pubblicato l’anno prossimo. I consumatori hanno inoltre scaricato 10 miliardi di app in più quest’anno rispetto al 2020, raggiungendo quasi 140 miliardi di nuove installazioni.

Le app non sono solo un modo per passare le ore di inattività: sono anche un grande business. Nel 2019, le aziende orientate al mobile hanno avuto una valutazione complessiva di 544 miliardi di dollari, 6,5 volte superiore a quella delle aziende non orientate al mobile. Nel 2020, gli investitori hanno investito 73 miliardi di dollari in società mobili, con un aumento del 27% rispetto all’anno precedente.

This Week in Apps offre un modo per tenersi al passo con questo settore in rapida evoluzione in un unico luogo con le ultime novità dal mondo delle app, tra cui notizie, aggiornamenti, finanziamenti alle startup, fusioni e acquisizioni e molto altro.

Volete ricevere This Week in Apps nella vostra casella di posta ogni sabato? Iscrivetevi qui: techcrunch.com/newsletters

Elon dice di voler eliminare l’accordo con Twitter

L’acquisizione dell’app dell’uccello potrebbe essere annullata, se Elon Musk vuole fare la sua parte.

Venerdì scorso, il team legale di Musk ha informato su Twitter che l’amministratore di Tesla e SpaceX avrebbe rescisso l’accordo di fusione perché, come si legge nella letteraTwitter ha fatto affermazioni false e fuorvianti sullo stato di salute del suo business. Questo, ovviamente, si riferisce al dramma che Musk ha scatenato sulla percentuale di bot presenti sul servizio, che secondo Twitter sarebbe inferiore al 5%. Dopo le precedenti pressioni di Musk per ottenere maggiori informazioni su questo dato, Twitter ha fornito al team di Musk l’accesso alle API per effettuare le proprie determinazioni. La lettera, tuttavia, afferma che l’accesso alle API è stato limitato e vincolato, impedendo al team di analizzare con precisione i dati di Twitter relativi ai bot. (Il che rende un po’ difficile dimostrare le affermazioni di Musk secondo cui il numero di bot è più alto di quanto dichiarato da Twitter). Gli avvocati di Musk sostengono inoltre che Twitter abbia incluso nei suoi mDAU account falsi e bot noti e che non abbia un processo standard per calcolare i suoi mDAU o la percentuale di bot. Anche se le argomentazioni fossero valide – e al momento non è possibile stabilirlo – non consentono a Musk di andarsene.

Musk ha già accettato legalmente l’accordo, il che significa che la battaglia si sposterà ora in tribunale, dove Twitter afferma di voler far rispettare l’accordo al prezzo e alle condizioni concordate. E anche se entrambe le parti accettano di rescindere, Musk dovrà pagare un miliardo di dollari come tassa di rescissione.

Il vero motivo per cui Musk sta cercando di rescindere il contratto non sono probabilmente i “bot”. È perché sa di essere strapagato. Quello che prima sembrava un affare decente (54,20 dollari per azione) è diventato rapidamente un affare troppo caro in un contesto macroeconomico che ha portato al crollo dei titoli tecnologici. Dopo l’annuncio dell’accordo, le azioni di Twitter non hanno più raggiunto il prezzo negoziato e, anzi, di recente sono scese di ben fino al 28% al di sotto Musk ha offerto un prezzo inferiore. Costringendo l’accordo a rivolgersi ai tribunali, Musk potrebbe sperare di poter negoziare un prezzo migliore. Ma questo è tutt’altro che un risultato certo.

Google ha bloccato KakaoTalk per non aver rispettato le sue regole

Questa settimana Google ha dimostrato di voler far rispettare i nuovi termini del Play Store per quanto riguarda gli acquisti in-app, anche se lo sviluppatore è un gigante tecnologico da 1,5 miliardi di dollari e un’app leader nella sua regione. L’azienda coreana dietro il KakaoTalk , il servizio di messaggistica mobile popolare in Corea del Sud, è stato impedito di rilasciare aggiornamenti alla sua applicazione per non aver rispettato i termini di Google Play, secondo quanto riportato dai media locali. Questa sarebbe la prima volta che Google applica le nuove regole del Play Store su come le app possono indirizzare gli utenti ai propri siti web per metodi di pagamento alternativi.

La legge sudcoreana sui pagamenti in-app, meglio nota come “legge anti-Google”, consente agli sviluppatori di applicazioni Android di aggiungere opzioni di pagamento di terze parti nelle loro applicazioni, ma solo se le offrono insieme al sistema di fatturazione di Google. Tuttavia, non consente agli sviluppatori di aggiungere alle loro app collegamenti che consentano agli utenti di aggirare completamente il sistema di fatturazione di Google. Questo è ciò che KakaoTalk sta continuando a fare.

Secondo le regole di Google, il mancato rispetto delle norme potrebbe comportare la rimozione totale delle app dal Play Store. Google non è ancora arrivata a tanto, ma si è limitata a bloccare l’azienda dal rilascio di aggiornamenti. Ma si tratta comunque di un’azione punitiva seria, pensata per spingere l’app a prendere provvedimenti.

Le aziende non sono soddisfatte del modo in cui Google si è conformato alla nuova legge del Paese, in quanto Google offre solo uno sconto sulle commissioni pagate a chi utilizza pagamenti di terze parti, invece di consentire loro di evitare le commissioni come speravano. Il 1° aprile, Google ha dichiarato che tutte le app devono utilizzare il sistema di pagamento di Google e pagare il solito 15-30% di commissioni, oppure possono offrire un sistema di terze parti con uno sconto del 4% su tali commissioni.

La Commissione coreana per le comunicazioni (KCC) ha incontrato giovedì Google e Kakao in merito alla questione. In seguito, Kakao ha ceduto e ha scelto di rimuovere il link web al sistema di pagamento di terze parti, come richiesto dalle regole di Google per entrare in conformità. Gli analisti hanno ipotizzato che il precedente rifiuto di Kakao di rimuovere il link fosse semplicemente per portare il problema all’attenzione delle autorità di regolamentazione, ovvero per dimostrare come Google avesse rispettato la lettera della legge, ma non lo spirito. La KCC stava indagando sulle modalità di attuazione della legge, ma poiché la maggior parte delle app era già conforme, Google non aveva ancora intrapreso alcuna azione punitiva.

L’app di messaggistica Kakao Talk oggi è utilizzata da circa 53 milioni di persone mensili, il che la rende una delle più grandi applicazioni sociali del Paese.

La FTC chiede di indagare su TikTok

Si scopre che TikTok alimenta la disinformazione e le tensioni politiche in Kenya in vista delle elezioni

Crediti immagine: TikTok

Membri della Commissione Intelligence del Senato hanno chiesto alla FTC di indagare se TikTok abbia ingannato i legislatori sulla capacità dei dipendenti di ByteDance di accedere ai dati degli utenti statunitensi. Il senatore democratico Mark Warner e il repubblicano Marco Rubio, rispettivamente presidente e membro della commissione, hanno scritto una lettera a Lina Khan, presidente della FTC, chiedendo di indagare ulteriormente se TikTok possa aver mentito nelle sue testimonianze al Congresso su come gestisce i dati degli utenti.

Questa richiesta fa seguito a una BuzzFeed News che ha rivelato che i dipendenti di ByteDance in Cina accedevano regolarmente ai dati statunitensi all’inizio del 2022, nonostante le precedenti assicurazioni di TikTok sul contrario. Lo scorso fine settimana, in concomitanza con lo scoop di BuzzFeed, TikTok ha scritto ai senatori repubblicani per assicurare che sta lavorando a un programma chiamato “Project Texas”, volto a migliorare la sicurezza dei dati degli utenti statunitensi.

“Alla luce di questo nuovo rapporto”, si legge nella lettera, “chiediamo che la vostra agenzia avvii immediatamente un’indagine sulla Sezione 5 sulla base dell’apparente inganno da parte di TikTok, e che coordini questo lavoro con qualsiasi indagine sulla sicurezza nazionale o sul controspionaggio che possa essere avviata dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti”.

La pressione su TikTok è aumentata negli ultimi tempi. Sei senatori hanno inviato una lettera al Dipartimento del Tesoro il 24 giugno, chiedendo dettagli sulla trattativa tra TikTok e la CFIUS, che avrebbe spinto l’EO di Trump a vietare l’app TikTok negli Stati Uniti. Un commissario della FCC, Brendan Carr, ha scritto anche ad Apple e Google il 28 giugno, chiedendo alle aziende di rimuovere TikTok dai loro app store per “il suo modello di pratiche surrettizie sui dati”.

Piattaforme: Apple

Crediti immagine: Mela

  • Mela introdotto una modalità di blocco dell’iPhone in iOS 16. Il nuovo sistema operativo, così come gli aggiornamenti per iPad e Mac, includerà una funzione che consente agli utenti più a rischio di attacchi di adottare misure più estreme per bloccare i propri dispositivi e ridurre le superfici di attacco. In modalità Lockdown, la maggior parte degli allegati ai messaggi è bloccata e le anteprime sono disabilitate; alcune tecnologie web sono disabilitate; le chiamate FaceTime da persone con cui non ci si è mai connessi prima sono bloccate; gli album condivisi sono rimossi dall’app Foto; i profili di configurazione non possono essere installati; le connessioni cablate ad altri dispositivi o accessori sono bloccate; e altro ancora. Apple ha dichiarato che nel tempo aggiungerà altre protezioni a questa modalità.
  • Apple ha lanciato la modalità terza beta per sviluppatori per iOS 16, iPadOS 16, tvOS 16, watchOS 9 e macOS 13 Ventura. La notizia suggerisce che l’iOS 16 beta pubblica è dietro l’angolo, dato che di solito arriva insieme alla terza beta per sviluppatori. La terza beta include anche il supporto per Libreria foto condivisa di iCloud, che consente alle famiglie di unire le loro foto e i loro video in un unico posto.
  • Apple ha anche rilasciato iOS 15.6 e iPadOS 15.6 beta 5 per gli sviluppatori, insieme a altri piattaforme.

Piattaforme: Google

  • Sembra che il Google Play Store stia diventando un logo aggiornato con angoli arrotondati sul triangolo e colori più in linea con i quattro colori di Google (blu, verde, giallo e rosso), invece di varianti più chiare.

Commercio elettronico e consegna di cibo

  • Un codice individuato nella beta 3 di iOS 16 suggerisce che Apple sta lavorando a un nuovo sistema per integrare le carte virtuali con Safari, riporta 9to5Mac. La funzione consentirebbe agli utenti di pagare con numeri di carta virtuali durante gli acquisti online in Safari mobile.
  • Amazon ha stretto una partnership con Grubhub e ha preso una partecipazione nel suo proprietario, Just East Takeaway. L’accordo prevede che Amazon offra l’iscrizione gratuita a Grubhub+ per un anno ai membri Prime negli Stati Uniti. Il rivenditore aveva già offerto un’offerta simile ai membri di Amazon Prime Student e aveva una partnership con Deliveroo nel Regno Unito che offriva un anno gratuito di Deliveroo+ ai membri Prime.
  • Walmart ha inserito il suo servizio di consegna di generi alimentari a domicilio nel suo piano di abbonamento, Walmart+. Il servizio consente agli utenti di monitorare le consegne di generi alimentari a domicilio tramite un’app che consente di seguire in diretta la consegna in corso, osservando come il personale di Walmart posiziona gli articoli nel frigorifero e nel congelatore.
  • Pinterest introdotto un’API per lo shopping e il tagging dei prodotti per i pin, oltre ad altri aggiornamenti incentrati sui commercianti. L’API offre l’accesso a nuove funzionalità di gestione del catalogo e dei metadati dei prodotti, mentre il Product Tagging consente ai commercianti di rendere i loro Pin “lifestyle” acquistabili, in modo simile alle foto acquistabili su Instagram. Inoltre, le risorse video possono ora essere utilizzate nei cataloghi di prodotti e una nuova scheda Negozio sui profili aziendali consente ai commercianti di mostrare facilmente i loro prodotti acquistabili.

Crediti immagine: Pinterest

  • Pinterest anche lanciato la sua attività di annunci in Argentina, Colombia e Cile, che si aggiungono alle altre espansioni in Brasile e Messico dello scorso anno e al lancio del Giappone avvenuto all’inizio di quest’anno. Gli annunci consentono ai rivenditori di entrare in contatto con gli utenti che cercano articoli che corrispondono a quelli presenti nei loro cataloghi, anche se i ricercatori non hanno scelto un marchio particolare.
  • Ex dipendenti dell’app di shopping Wish dettagliato al NYT sui bassi standard dei prodotti dell’app, sulle spedizioni inaffidabili, sulle contraffazioni, sugli annunci inappropriati e sugli esperimenti ingannevoli che hanno allontanato gli utenti. L’app ha visto calare le MAU da 101 milioni nel 1° trimestre 2021 a 27 milioni nel 1° trimestre 2022.
  • Amazon si prepara al Prime Day con l’aiuto degli influencer online. L’azienda sta trasmettendo in livestreaming i creatori che promuovono le offerte del Prime Day attraverso la sua piattaforma Amazon Live. Gli streaming sono disponibili sul sito web di Amazon e sulla sua applicazione mobile.
  • Instacart ha lanciato un nuovo programma di ricompense per gli acquirenti che offre accesso prioritario ai lotti per coloro che hanno valutazioni più alte. Altri vantaggi includono sconti per l’assistenza all’infanzia, rimborsi per la benzina e sconti per la manutenzione dell’auto. L’azienda ha recentemente introdotto altre funzioni per proteggere le mance degli acquirenti e rimuovere le valutazioni dei clienti che assegnano sempre meno di cinque stelle.
  • TikTok ha abbandonato i suoi piani di espandere lo shopping in livestream negli Stati Uniti. e altrove dopo che la funzione non è riuscita ad affermarsi al di fuori del Regno Unito, ha dichiarato FT.

Realtà aumentata

Crediti immagine: Il Met/8° Muro

  • Il Met ha lanciato un nuova esperienza AR che permette ai visitatori o a chiunque di vedere la Sfinge in realtà aumentata. La Sfinge appare nel proprio spazio in cima a una stele funeraria ed è annotata con fatti interessanti che gli utenti possono toccare per saperne di più. C’è anche una funzione selfie che permette agli utenti di provare i colori della Sfinge. Le funzioni AR sono gestite da 8th Wall e funzionano nell’applicazione del browser web Safari, invece di richiedere un’applicazione mobile dedicata.

Crittografia

Crediti immagine: Reddit

  • Reddit ha lanciato un nuovo mercato di avatar basato su NFT che consente agli utenti di acquistare immagini del profilo basate su blockchain a un prezzo fisso. Gli utenti non devono avere un portafoglio di criptovalute per effettuare gli acquisti, ma solo una carta di credito o di debito. Gli acquisti vengono poi conservati nel portafoglio di Reddit chiamato Vault, all’interno dell’app mobile esistente. Vault viene utilizzato anche per guadagnare punti della comunità basati sulla blockchain e spenderli per ottenere funzioni speciali come badge ed emoji animate. Al momento del lancio sono disponibili 90 modelli di NFT, mentre durante l’accesso anticipato saranno disponibili “decine di migliaia” di NFT a prezzi compresi tra 9,99 e 99,99 dollari. L’azienda ha collaborato con Polygon, una blockchain compatibile con Ethereum, per coniare gli avatar sulla catena.
  • La borsa criptovaluta Binance.US ha assunto un ex dirigente di Acorns e PayPal Jasmine Lee come CFO, in sostituzione del CFO ad interim Eric Segal. La società offre una delle migliori applicazioni di criptovalute negli Stati Uniti e opera come entità separata dalla borsa globale Binance.
  • L’app cinese per il fotoritocco Meitu ha riferito una svalutazione di 45,6 milioni di dollari nel primo semestre del 2022. Il titolo della società è sceso di oltre il 10% dopo aver previsto una svalutazione delle criptovalute triplicata rispetto ai livelli del 2021.

Adtech

  • Glace, di proprietà della società di adtech InMobi Group, collaborerà con i carrier statunitensi per lanciare un servizio multimediale per le schermate di blocco di Android. Glance offre media, notizie e intrattenimento occasionale alle schermate di blocco ed è già presente su circa 400 milioni di dispositivi nei mercati asiatici.

Sociale

  • L’inaspettata nuova assunzione di Snap proviene dai servizi segreti. Secondo Il Washington PostIl direttore dei servizi segreti James Murray si ritirerà dal suo incarico e a fine mese entrerà a far parte di Snap come responsabile della sicurezza, dove riporterà direttamente all’amministratore delegato Evan Spiegel.
  • TikTok è sta affrontando diverse azioni legali da parte dei genitori che sostengono che i loro figli siano morti tentando la “sfida del blackout” che hanno visto sull’app. La sfida incoraggiava gli utenti a strangolarsi fino a svenire. TikTok sostiene che gli utenti sono venuti a conoscenza della sfida su altre piattaforme e afferma che non è mai stata una tendenza di TikTok.
  • TikTok sta testando una nuova funzionalità che consentirebbe ai livestreamer di limitare il loro streaming agli spettatori maggiorenni. L’azienda ha dichiarato che sta testando questa funzione con utenti selezionati, offrendo un’opzione per attivare un pulsante “temi maturi” che limiterebbe i loro TikTok LIVE ai soli adulti.
  • Meta è sta portando avanti il suo piano di collezionismo digitale che consentirà ai creatori di generare ricavi dagli NFT, nonostante il crollo delle criptovalute, riporta FT.
  • Twitter inizia a testare “CoTweets”, una funzione che permette a due utenti di essere coautori di tweet – una funzione che consente agli influencer e ai marchi di pubblicare tweet insieme per accordi di partnership con i marchi, tra gli altri casi d’uso.
  • Elon Musk potrebbe ancora cercare di uscire dall’accordo con Twitter, Il Washington Post affermazioni (vedi sopra). Secondo quanto riferito, il dirigente di Telsa e SpaceX è preoccupato per il numero di bot presenti nel servizio, ma probabilmente ora è più preoccupato per quanto ha pagato in eccesso la società di social media. Tuttavia, l’accordo è ancora in corso e costerà a Musk 1 miliardo di dollari se si tirerà indietro. Twitter, nel frattempo, ha dichiarato ai giornalisti che rimuove oltre 1 milione di account di spam al giorno e che questi account sono ben meno del 5% degli utenti totali. Ha inoltre confermato il licenziamento del 30% del suo team di acquisizione di talenti.
  • Una startup con sede in Israele, chiamata Notch, offre ai creatori una “assicurazione sull’account Instagram”,” che pagherà uno stipendio se i loro account vengono violati e perdono l’accesso. La startup li aiuterà anche a riprendere il controllo della loro pagina.

Incontri

  • Tinder ha lanciato diverse iniziative in-app negli Stati Uniti. che consentono agli utenti di prendere posizione contro la decisione della Corte Suprema di annullare la sentenza Roe v. Wade. Gli utenti possono ora includere “Pro-Choice” come interesse nei loro profili e l’applicazione presenta una promozione in-app che sostiene la campagna per i diritti dell’aborto di Bansoff.org. L’azienda sta inoltre donando uno spazio promozionale all’interno dell’applicazione a Kansas Constitutional Freedom (KCF), una coalizione bipartisan di sostenitori dei diritti riproduttivi e di organizzazioni alleate che si dedicano alla protezione dell’accesso ad aborti sicuri e legali. La decisione del tribunale potrebbe avere un impatto sull’uso delle app per incontri occasionali negli Stati Uniti, con possibili ripercussioni sull’attività di Tinder.

Messaggistica

Streaming e intrattenimento

  • Netflix ha introdotto il supporto per l’audio spaziale su tutti i dispositivi e gli abbonati per offrire un suono simile a quello di un teatro per i suoi film e spettacoli. Il supporto è attualmente disponibile per titoli originali come la quarta stagione di “Stranger Things”, “The Adam Project”, “Red Notice”, “The Witcher”, “Locke & Key” e altri. Gli utenti possono trovare i titoli supportati digitando “Spatial Audio” nella barra di ricerca.

Giochi

  • Un codice trovato nell’applicazione iPhone di Meta per le cuffie VR suggerisce che le cuffie VR “Project Cambria” dell’azienda si chiameranno Meta Quest Pro, che costerà oltre 1.000 dollari, secondo Bloomberg. Mark Zuckerberg aveva già fatto un’anticipazione dell’auricolare di fascia alta in un video dimostrativo.
  • In un aggiornamento del gioco The Oregon Trail su Apple Arcade, il creatore di Gameloft ha aggiunto una nuova funzione “Walk the Trail” (Cammina sul sentiero). che collega il gioco con Apple Health. Mentre gli utenti camminano durante la giornata, i loro passi vengono contati in un percorso virtuale dell’Oregon all’interno dell’app che attraversa 64 località come Fort Kearney, Fort Laramie, Fort Hall e altre. Una schermata di statistiche evidenzia i passi, i luoghi visitati e altro ancora, mentre una schermata di curiosità offre dettagli sulle pietre miliari raggiunte.

Utilità

  • Apple è sta lanciando le sue Mappe migliorate in Francia, Monaco e Nuova Zelanda, a seguito di test. Le regioni otterranno mappe aggiornate e più dettagliate, una migliore navigazione e altre funzioni.

Governo e politica

  • Twitter ha citato in giudizio il governo indiano per contestare alcuni dei suoi ordini di rimozione. Il governo ha chiesto a Twitter di rimuovere centinaia di account e tweet che avevano denunciato le politiche del governo e il Primo Ministro Narendra Modi. Twitter si è conformato solo in parte alle richieste e si sta invece opponendo a molte delle contestazioni.
  • Sulla scia dell’annullamento della sentenza Roe v. Wade, venerdì la Commissione di vigilanza della Camera degli Stati Uniti ha inviato lettere ai broker di dati SafeGraph, Babel Street, Digital Envoy, Placer.ai e Gravy Analytics, nonché ai produttori di app per il monitoraggio delle mestruazioni Flo Health, Glow, GP International, BioWink, sviluppatore di Clue, e Digitalchemy Ventures. La commissione chiede alle aziende informazioni sulle loro pratiche di raccolta e conservazione dei dati, osservando che la raccolta di dati sensibili potrebbe “rappresentare una seria minaccia per coloro che cercano cure riproduttive e per i fornitori di tali cure, non solo facilitando una sorveglianza governativa intrusiva, ma anche mettendo le persone a rischio di molestie, intimidazioni e persino violenza”.

Sicurezza e privacy

  • In relazione all’introduzione della Modalità di blocco in iOS 16, Apple ha anche ha istituito una nuova categoria all’interno del programma Apple Security Bounty per premiare i ricercatori che individuano i bypass della modalità Lockdown e contribuiscono a migliorarne le protezioni. Le taglie vengono raddoppiate per le scoperte qualificate in modalità Lockdown, fino a un massimo di 2.000.000 di dollari, il pagamento massimo più alto del settore. L’azienda ha dichiarato di aver stanziato anche una sovvenzione di 10 milioni di dollari, oltre a qualsiasi risarcimento danni derivante dalla causa intentata contro NSO Group, per sostenere le organizzazioni che “indagano, smascherano e prevengono i cyberattacchi altamente mirati, compresi quelli creati da aziende private che sviluppano spyware mercenari sponsorizzati dallo Stato”.

💰 L’azienda di marketing mobile Moburst acquisita studio digitale Layer, che offre servizi di sviluppo web, mobile e app. Layer, lanciato nel 2015, ha lavorato con clienti come Nissan, Renault e altri. Termini dell’accordo non sono stati resi noti. Le due aziende avevano già collaborato in precedenza su diversi progetti e ora Moburst potrà espandere i propri servizi e offrire una soluzione full-stack.

💰 L’applicazione bancaria digitale YAP, con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha raccolto 41 milioni di dollari nell’ambito di un round di Serie A. che dovrebbe chiudersi a fine anno. L’azienda mira a espandere i propri servizi in Arabia Saudita, Egitto, Pakistan e Ghana.



Source link