In questa fotografia d’archivio del maggio 2000, le pecore pascolano alla base del Ben Nevis in Scozia.
Foto: Lisa Marie Pane (AP)

Qualche anno fa, invece di condurre io e il mio migliore amico attraverso un incantevole e pittoresco sentiero di montagna spagnolo, Google Maps ci ha portato in un campo isolato con alcune mucche. Mentre ho imparato allora non fidarsi di Internet quando si tratta di natura, sembra che un numero crescente di visitatori del La montagna scozzese Ben Nevis continua a farlo, il che potrebbe mettere in pericolo le loro vite.

Nei giorni scorsi, l’ente benefico per la conservazione del Regno Unito John Muir Trust e Mountaineering Scotland, l’organismo di rappresentanza nazionale per l’alpinismo, l’alpinismo, l’arrampicata, e sci alpinismo, avere avvertito quella percorsi escursionistici per Ben Nevis, la montagna più alta della Scozia a 4.412 piedi (1.345 metri), fornita dalle app di mappatura potrebbe mettere a rischio le persone. Le organizzazioni hanno specificamente citato un percorso fornito su Google Maps, che indirizza gli utenti a un parcheggio all’inizio di Glen Nevis.

Secondo il John Muir Trust e Mountaineering Scotland, l’app mostra una linea tratteggiata che sembra mostrare il percorso verso la cima della montagna. Hanno affermato che questo percorso appare a seconda di come qualcuno cerca il percorso, notando che si apre quando gli utenti fanno clic sull’opzione auto in Google Maps.

“Anche l’alpinista più esperto avrebbe difficoltà a seguire questa strada”, ha detto Heather Morning, consulente per la sicurezza in montagna di Mountaineering Scotland, in un dichiarazione di notizie. “La linea attraversa un terreno molto ripido, roccioso e senza sentieri dove anche con una buona visibilità sarebbe difficile trovare una linea sicura. Aggiungi nuvole basse e pioggia e la linea suggerita da Google è potenzialmente fatale.

Gizmodo ha contattato Google per un commento sul percorso mostrato in cima a Ben Nevis ma non ha ricevuto risposta al momento della pubblicazione. Abbiamo anche contattato Apple per chiedere se Apple Maps mostrasse percorsi pericolosi uguali o simili. Gizmodo aggiornerà questo blog se avremo notizie da Google o Apple.

In un dichiarazione alla CNN venerdì, un portavoce di Google ha detto che la società era esaminando il problema del percorso sul Ben Nevis e nelle aree circostanti. Sabato, la società ha detto Yahoo News UK che stava aggiornando i suoi percorsi di guida per portare le persone direttamente al centro visitatori della montagna, da cui inizia il percorso ufficiale.

“Le nostre indicazioni stradali attualmente indirizzano le persone al parcheggio all’inizio del sentiero di Nevis Gorge-il lotto più vicino alla vetta, che ha segni evidenti che indicano che il sentiero è altamente pericoloso e solo per escursionisti esperti”, ha detto una portavoce di Google. “Per aiutare sia gli escursionisti principianti che quelli esperti a trovare più facilmente i sentieri adatti al loro livello di esperienza, stiamo aggiornando i nostri percorsi di guida per portare le persone direttamente al centro visitatori, dove potranno parlare con il personale del percorso migliore prendere.”

La società ha aggiunto di aver accolto con favore il feedback dei gruppi di alpinisti.

Apparentemente, il Ben Nevis non è l’unica montagna in cui Google Maps mostra percorsi pericolosi. Mountaineering Scotland sostiene che un percorso offerto da Google per la montagna An Teallach nel paese “porterebbe le persone su una scogliera.”

Morning ha detto che molte persone che visitano il Ben Nevis non sanno dove trovare informazioni affidabili e credo che Google Maps, che li ha portati da casa ai piedi della montagna, possa anche portarli in cima. Questo non è il caso, però.

“Oggigiorno è fin troppo facile presumere che le informazioni su Internet siano tutte cose buone, corrette, aggiornate e sicure”, ha detto. “Purtroppo, l’esperienza mostra che non è così e di recente si sono verificati numerosi incidenti in cui seguire percorsi scaricati da Internet ha provocato lesioni o peggio”.

Il John Muir Trust e Mountaineering Scotland ha raccomandato alle persone che pensano di fare un’escursione sul Ben Nevis o su qualsiasi altra montagna o croce di collina di controllare le informazioni su una mappa (una non denominata Google). Inoltre, le organizzazioni hanno sottolineato che gli individui possono consultare una guida locale.

Considerando che Google Maps avrei mandato io e il mio migliore amico più in alto, invece che in basso, sulla nostra montagna dopo l’incidente della mucca se non fosse stato per un straniero utile, secondo questo consiglio.

.

Source link