Dopo un primo assaggio di Starfield alla fiera Xbox &amp di Microsoft; la presentazione di Bethesda dell’anno scorso e il ritardo al 2023, ora possiamo dare un’occhiata molto più da vicino alla prima nuova IP di Bethesda in 25 anni grazie a 15 minuti di gameplay. Starfield è naturalmente ambientato nello spazio, dove i giocatori assumeranno il ruolo di un ultimo gruppo di esploratori. Descritto come “Skyrim nello spazio”, del direttore del gioco Todd Howard, il gioco di ruolo sarà giocabile sia in prima che in terza persona, ma principalmente in prima persona.

Durante le prime fasi del gioco, arriviamo sulla luna di Kreet, solo uno degli oltre 1.000 pianeti che i giocatori potranno raggiungere ed esplorare liberamente. Grazie al nuovo Creation Engine 2 di Bethesda, il primo Starfield Il gameplay mostra un giocatore che si aggira liberamente sia in prima che in terza persona, raccogliendo risorse e disturbando le creature che si stanno foraggiando anche loro. Campo stellaredei numerosi pianeti.

La luna Kreet in Starfield.
Immagine: Microsoft

Il gioco prosegue in un laboratorio di ricerca abbandonato, dove si nascondono i pirati. È qui che vediamo in azione il sistema di progressione XP per uccisione e le armi disponibili in Starfield. È anche possibile utilizzare un jet pack per lanciarsi verso i nemici. Come nei precedenti giochi Bethesda, dovrete scassinare le serrature delle casse di armi che si trovano in tutto il mondo. Starfield se siete a caccia di bottino.

La storia principale è incentrata sulla Constellation, l’ultimo gruppo di esploratori spaziali. Li incontrerete nella capitale di Nuova Atlantide, dove scoprirete che questo gruppo di esploratori è a caccia di manufatti nei sistemi di Campo stellare. A cosa servono questi artefatti? Questo è l’enigma da risolvere. I sistemi in Campo stellare sono pieni di gruppi con cui è possibile fare squadra per affrontare i pirati.

Esplorazione in terza persona su Kreet.
Immagine: Microsoft

Bethesda punta molto sulla personalizzazione dei personaggi: Howard ha rivelato che il creatore di personaggi è “il più flessibile mai realizzato”, consentendo di personalizzare le tonalità della pelle, la struttura del viso, i capelli e altro ancora. Si potranno scegliere tre tratti da personalizzare per il proprio personaggio e il sistema di abilità includerà sblocchi e gradi separati. È inoltre possibile utilizzare le risorse per creare mod per le armi.

È possibile costruire il proprio avamposto per la generazione di risorse sui pianeti e assumere i personaggi incontrati per mantenerli in funzione. È anche possibile costruire le proprie navi spaziali, scegliere i membri dell’equipaggio e personalizzare completamente l’aspetto e il layout della nave. Ci sono diversi produttori di navi e moduli, quindi sembra che sia facile creare una nave unica con diversi sistemi di armi o scudi.

Volo spaziale in Starfield.
Immagine: Microsoft

Volare in giro sembra particolarmente impressionante in Campo stellaree suggerisce che molte delle battaglie del gioco non saranno limitate ai soli pianeti. È possibile atterrare ed esplorare liberamente tutti i pianeti del sistema di Starfield, e Bethesda afferma che i giocatori potranno esplorare più di 1.000 pianeti. Sembra incredibilmente ambizioso, anche se a volte il gameplay è sembrato un po’ lento. Non abbiamo ancora una data precisa per il lancio.

Starfield è stato originariamente fissato per il lancio l’11 novembre 2022, un cenno a The Elder Scrolls V: Skyrimma Microsoft ha annunciato un ritardo alla vaga “prima metà del 2023” poche settimane prima della presentazione di Xbox. Microsoft ha recentemente elencato Starfield come “inizio 2023” in un Pagina di iscrizione a Xbox Game Pass e tutti i giochi presenti allo showcase dovrebbero uscire nei prossimi 12 mesi. È quindi possibile che non dovremo aspettare troppo a lungo per iniziare l’esplorazione. In ogni caso, Campo stellare verrà lanciato in esclusiva su Xbox Series X / S e PC il prossimo anno.

Source link