Reuters e il CBC ha riferito per la prima volta che il CFO di Huawei, Meng Wanzhou, sarebbe apparsa oggi in un tribunale federale di Brooklyn in streaming video e avrebbe presentato una dichiarazione sulle accuse statunitensi contro di lei. Le autorità canadesi hanno arrestato la dirigente cinese nel dicembre 2018 con il sospetto di aver violato le sanzioni statunitensi, e da allora è rimasta lì agli arresti domiciliari, combattendo i tentativi di estradizione degli Stati Uniti. Le udienze nel suo caso di estradizione si sono concluse ad agosto, con la sentenza prevista per il 21 ottobre.

Il New York Times riferisce che durante l’apparizione di Meng venerdì pomeriggio, si è dichiarata non colpevole delle accuse contro di lei. I procuratori hanno detto che in base a un accordo di differimento dell’azione penale lasceranno cadere la loro richiesta di estradizione in Canada, e se lei rispetterà i termini, le accuse cadranno il 1° dicembre del prossimo anno.

Secondo il Wall Street Journal, i funzionari del Dipartimento di Giustizia sotto l’amministrazione Biden hanno rivisitato i negoziati che si erano interrotti sotto il presidente Trump. Le sue fonti riferiscono che Huawei stessa non fa parte dell’accordo e continuerà a combattere le sue accuse di frode e furto di segreti commerciali.

Meng è stata incriminata con l’accusa di frode, secondo la quale la società cinese di tecnologia e telecomunicazioni ha travisato il suo rapporto con un affiliato iraniano, insieme alle accuse di aver rubato la proprietà intellettuale di T-Mobile. Il accusa di 13 capi d’accusa ha nominato Meng, Huawei, e due delle sue filiali – Huawei USA e Skycom.

I portavoce dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti e di Huawei non hanno commentato pubblicamente la questione. Secondo il CBC fonti, Meng pagherà una multa come parte di un patteggiamento, mentre Reuters dice che l’accordo raggiunto con i procuratori statunitensi le permetterà di lasciare il Canada e tornare in Cina. Un ex diplomatico canadese ha detto al CBC si aspetta che il suo rilascio porterebbe la Cina a deportare due canadesi che ha arrestato e accusato di spionaggio dopo l’arresto di Meng.

Aggiornamento 24 settembre, 3:24PM ET: Aggiornato per aggiungere l’apparizione in tribunale di Meng, la dichiarazione di non colpevolezza e i dettagli dell’accordo dell’accusa.

Source link