Il vociferato esperimento dei grandi magazzini di Amazon potrebbe adottare un approccio altrettanto high-tech alla vendita di vestiti come l’azienda ha preso con i generi alimentari, secondo un nuovo rapporto di Il Wall Street Journal. È stato precedentemente riferito che Amazon sta considerando l’apertura di grandi magazzini in California e Ohio, un’espansione naturale della spinta dell’azienda nella vendita al dettaglio fisica, e si dice che questi grandi magazzini presenteranno anche i propri marchi di abbigliamento.

Come i negozi Go senza cassiere di Amazon, Il Giornale sembra suggerire che i grandi magazzini a marchio Amazon si concentreranno sulla convenienza del cliente, utilizzando diverse possibili soluzioni tecnologiche. In un’idea, i clienti “scansionano i codici QR degli articoli che vogliono provare usando un’applicazione per smartphone”, prima che i venditori si riuniscano e mettano quegli articoli in un camerino.

Una volta in un camerino, “i clienti potrebbero chiedere più articoli usando un touch screen, che potrebbe essere in grado di raccomandare ulteriori capi di abbigliamento in base ai pezzi che piacciono agli acquirenti”, si legge nell’articolo. Amazon ha anche considerato l’introduzione di robot o automazione per semplificare l’esperienza di shopping. Esattamente come non è chiaro.

Il Wall Street Journal scrive che i negozi di Amazon venderanno innanzitutto i marchi di abbigliamento di Amazon, ma anche le offerte dei rivenditori che vendono sul mercato online di Amazon. L’azienda ha fatto una grande spinta nell’abbigliamento nel 2016, e ha ricevuto crescenti quantità di scrutinio in seguito alle affermazioni che copia i concorrenti con i suoi marchi di casa. Secondo quanto riferito, Amazon ha già superato Walmart come il rivenditore di abbigliamento numero uno negli Stati Uniti, secondo un rapporto di Wells Fargo citato dalla CNBC, e questo prima di qualsiasi effetto che i grandi magazzini fisici potrebbero avere sul riconoscimento dell’azienda e dei suoi marchi. Vendere i suoi vestiti in un grande magazzino potrebbe dare ai prodotti di Amazon un’identità al di là del loro prezzo tipicamente accessibile.

Quando gli è stato chiesto di questi piani da The VergeAmazon ha detto che non commenta le voci. Se questi sono i piani dell’azienda, i grandi magazzini Amazon potrebbero offrire un’esperienza molto diversa da un negozio di abbigliamento tradizionale, sia per gli acquirenti che per i dipendenti. È difficile non paragonare le soluzioni automatizzate e orientate all’efficienza che Amazon starebbe considerando per gli acquirenti al modo robotico in cui gestisce i dipendenti nei suoi magazzini e centri di distribuzione. Per i futuri dipendenti, si spera che i paragoni finiscano qui.

Source link