Un giudice ha ordinato a un gruppo di dipendenti di Twitter licenziati di abbandonare la loro causa collettiva contro l’azienda, che accusa Twitter di non aver mantenuto il pacchetto di indennità di licenziamento promesso. Bloomberg e Reuters. In un sentenza di venerdìIl giudice distrettuale degli Stati Uniti James Donato ha dichiarato che i lavoratori devono invece sottoporsi a un arbitrato privato, citando il contratto di lavoro che hanno firmato con Twitter.

Secondo la sentenza, il contratto di Twitter afferma “espressamente” che l’arbitrato non è obbligatorio e prevede anche un’opzione per i dipendenti di rinunciare alla procedura. Secondo il giudice, i dipendenti non hanno optato per l’arbitrato, che avrebbe dato loro la possibilità di risolvere la questione in tribunale. Il contratto di Twitter conteneva anche una rinuncia all’azione collettiva, si legge nella sentenza.

“Twitter ha fornito copie firmate degli accordi, che sono tutti chiari e lineari”. Mentre a cinque dei dipendenti “viene ordinato l’arbitrato su base individuale”, il giudice deciderà in un secondo momento cosa fare con gli altri tre lavoratori che si sono uniti alla causa a dicembre e hanno dichiarato di aver scelto di non aderire all’accordo di arbitrato.

Il gruppo di ex dipendenti di Twitter ha avviato l’azione legale collettiva a novembre, accusando Twitter di non aver fornito un preavviso sufficiente prima del loro licenziamento, in violazione della legge WARN (Worker Adjustment and Retraining Notification), che impone ai datori di lavoro di fornire un preavviso di 60 giorni per i licenziamenti a livello aziendale. In seguito hanno modificato la denuncia per includere le accuse che Twitter ha violato il contratto non fornendo l’indennità di licenziamento dovuta.

Shannon Liss-Riordan, l’avvocato che rappresenta i dipendenti di Twitter, ha risposto alla sentenza in un post su Twitter. “Avevamo previsto tutto questo ed è per questo che abbiamo già presentato 500 richieste di arbitrato individuali – e non solo”, scrive Liss-Riordan. “Questa non è una vittoria per @elonmusk. Twitter deve ancora rispondere alle richieste di risarcimento in tribunale, oltre alle battaglie arbitrali”.



Source link