Quando si parla a un dispositivo Amazon Echo, finora nella sua storia, Alexa si collegava a internet per elaborare le richieste e fornire una risposta. Naturalmente, questo ha scatenato preoccupazioni tra alcuni consumatori, dal momento che potrebbe sembrare preoccupante avere un dispositivo intelligente connesso al Wi-Fi che ti ascolta per dire una parola d’ordine in ogni momento. Ma Amazon ha annunciato oggi al suo evento autunnale che i nuovi dispositivi Amazon Echo, a partire da Echo Show 10 e l’ultima generazione di Echo, saranno in grado di elaborare i comandi vocali localmente, piuttosto che inviare informazioni al cloud.

Amazon sostiene di essere la prima azienda a offrire questo tipo di tecnologia privacy-first sugli altoparlanti intelligenti. L’anno scorso, Amazon ha presentato il AZ1 Neural Edge che alimenta gli attuali dispositivi Amazon Echo, ma il suo nuovo Echo Show 15 sarà alimentato dal processore AZ2. Amazon ha detto che questo processore può fare 22 volte più TOPS (trilioni di operazioni al secondo) della generazione precedente.

Oltre all’elaborazione vocale locale, l’Echo Show 15 supporterà una nuova funzione chiamata visual ID. Alexa sarà in grado di riconoscere i singoli utenti quando sono all’interno dell’inquadratura. Questo significa che può fornire contenuti personalizzati – quindi se chiedete di vedere il vostro calendario, saprà che volete vedere i vostri piani specifici per il giorno, e non il programma di lavoro di un altro membro della famiglia.

Amazon ha detto che l’ID visivo è anche costruito con la privacy alla sua base. La funzione è opzionale, e gli utenti devono iscriversi per usarla – tutta l’elaborazione avviene localmente sul dispositivo, e gli utenti possono cancellare il loro profilo visual ID in qualsiasi momento.

Source link