iAngeli, la piattaforma di investimento privato fondata e guidata da Mor Assia e Shelly Hod Moyal, ha annunciato oggi la chiusura del suo primo fondo istituzionale. L’azienda ha raccolto $ 55,5 milioni, che è stato ancorato dal Fondo europeo per gli investimenti, che ha messo $ 25 milioni.

Questo porta il totale delle attività in gestione di iAngels a $ 300 milioni.

Fino ad ora, iAngels ha operato in un modo davvero unico. La piattaforma ha consentito agli investitori accreditati in tutto Israele e oltre di partecipare a round di finanziamento privato di alcune delle migliori startup in Israele. Detto questo, iAngels fa tutta la diligenza sulle startup, gestisce i requisiti legali e persino scrive l’assegno prima che l’affare sia elencato sulla piattaforma. In altre parole, il flusso degli accordi e il processo di investimento non sono dissimili da un fondo istituzionale, ma piuttosto la capacità dell’azienda di condividere questi accordi con angel investor gli conferisce ulteriore potenza di fuoco in questi accordi.

Questo framework consente anche a iAngels di negoziare per conto degli angeli sulla piattaforma, lasciando spazio per investimenti successivi, che possono essere difficili per gli angeli quando scommettono su un grande vincitore. Finora, iAngels ha investito in 22 startup che sono uscite con profitto, incluse otto uscite più recenti, tra cui Arbe, eToro, Applitools e Simplex.

Con il fondo istituzionale non cambia molto il modo di operare. iAngels continuerà a reperire le offerte, eseguire la due diligence e tagliare l’assegno, ma gli angeli sulla sua piattaforma potranno partecipare a questi round.

Dei $ 55,5 milioni (555 è un numero che rappresenta la fortuna in Israele), circa i due terzi sono riservati per il seguito. Il resto è riservato ai primi round delle aziende tecnologiche israeliane.

iAngels è più interessato alle società a doppia linea di fondo, con un particolare interesse per le startup che lavorano su tecnologie climatiche, tecnologie sanitarie e tecnologie alimentari.

La sfida più grande, e anche la più grande opportunità, per iAngels, secondo GP Mor Assia, è la pura accelerazione dell’ecosistema tecnologico stimolata dalla pandemia di coronavirus.

“Ci sono nuovi e più fondi”, ha detto Assia. “Ci sono venti favorevoli intorno ad alcuni settori dell’innovazione. Il coronavirus ci ha mostrato che tutto è stato accelerato a un ritmo che non potevamo prevedere. Tutto viene spinto in modo molto aggressivo, compresi i KPI e la crescita delle aziende. Sfidare le aziende in futuro a creare una crescita simile nei prossimi anni sarà sicuramente una sfida”.

Nota a margine: Mor Assia si unirà a noi come ospite nell’episodio di domani di Extra Crunch Live, dove darà un feedback dal vivo alle aziende Startup Alley che presentano i loro prodotti dal vivo. Non perderlo.

Source link