Un inquietante scena a partire dal Villaggio Urlante.
Immagine: paura

Fcreatore di film Takashi Shimizu è probabilmente il più noto per creando il Ju-On: Il rancore franchising indietro all’inizio anni 2000; è divenne una sensazione in Giappone ed è stato uno dei migliori titoli, insieme a L’anello, per emergere dal boom dell’horror asiatico di quell’epoca. Shimizu ha portato ulteriore autenticità al 2004 Sam Raimi-prodotto remake americano dirigendolo lui stesso; ha anche diretto il suo seguito del 2006.

Il trailer di hè più recente, Villaggio Urlante, suggerisce molto fortemente che il maestro dell’orrore non ha perso il suo tocco (e wcon un titolo piace Villaggio Urlante, non è una sorpresa sembra come un assoluto mangia unghie). Cdiaminefuori!

Ci sono alcuni ritorni al passato in quel trailer. Per prima cosa, c’è sicuramente un Rancore echo in quel scricchiolante, raccapricciante grumore dell’ospite, e anche quella che sembra essere una buona dose dif il rancore‘s “oh sei andato in questo posto maledetto e sei tornato non bene, immagino sia meglio che vada a dare un’occhiata di persona!” tracciare. Ma pochi registi possono farlo posti molto, molto brutti come Shimizu—e Villaggio Urlante sicuramente si adatta al conto, si spera (come il rancore prima di cio) enfatizzando il terrore e la suspense anche più di Spaventi di salto, anche se sembra che anche quelli abbonderanno.

Ecco la sinossi ufficiale: “Dopo la scomparsa di suo fratello, Kanade, un giovane psicologo, visita il suo ultimo luogo conosciuto, un famigerato luogo infestato e maledetto noto come “Villaggio ululante”,‘ per indagare sulla sua scomparsa. La sua indagine rivela che i misteri del villaggio sono collegati alla sua famiglia e lavora per scoprire la storia oscura della sua famiglia”.

Diretto e co-scritto (con Daisuke Hosaka) da Shimizu, Villaggio Urlante stelle Ayaka Miyoshi, Ryota Bando, Megumi Okina e Renji Ishibashi. è arriva nei cinema selezionati il ​​13 agosto, quindi si dirige su On Demand il 17 agosto e in Blu-ray il 14 settembre.


Ti stai chiedendo dove è andato a finire il nostro feed RSS? Puoi prendi il nuovo qui.

.

Source link