WhatsApp non adotterà Le nuove misure di sicurezza dei bambini di Apple, inteso a fermare la diffusione di immagini pedopornografiche, secondo Il capo di WhatsApp Will Cathcart. In un thread su Twitter, spiega la sua convinzione che Apple “ha creato un software in grado di scansionare tutte le foto private sul telefono” e ha affermato che Apple ha preso la strada sbagliata nel tentativo di migliorare la sua risposta al materiale pedopornografico, o CSAM. .

Il piano di Apple, annunciato giovedì, prevede di prendere hash di immagini caricate su iCloud e confrontarle con un database che contiene hash di immagini CSAM note. Secondo Apple, ciò consente di mantenere crittografati i dati dell’utente e eseguire l’analisi sul dispositivo pur consentendogli di segnalare gli utenti alle autorità se vengono trovati a condividere immagini di abusi sui minori. Un altro polo della strategia di sicurezza dei bambini di Apple prevede l’avvertimento facoltativo dei genitori se il loro bambino sotto i 13 anni invia o visualizza foto con contenuti sessualmente espliciti. Un promemoria interno di Apple ha riconosciuto che le persone sarebbero “preoccupate per le implicazioni” dei sistemi.

carrello chiama l’approccio di Apple “molto preoccupante”, affermando che consentirebbe ai governi con idee diverse su che tipo di immagini sono e non sono accettabili di richiedere che Apple aggiunga immagini non CSAM ai database con cui sta confrontando le immagini. Cathcart afferma che il sistema di WhatsApp per combattere lo sfruttamento minorile, che utilizza in parte i rapporti degli utenti, conserva la crittografia come quella di Apple e ha portato alla società segnalazione di oltre 400.000 casi al National Center for Missing and Exploited Children nel 2020. (Apple sta anche collaborando con il Center per i suoi sforzi di rilevamento CSAM.)

Il proprietario di WhatsApp, Facebook, ha motivi per avventarsi su Apple per problemi di privacy. Le modifiche di Apple al funzionamento del monitoraggio degli annunci in iOS 14.5 hanno avviato una lotta tra le due società, con Facebook che ha acquistato annunci sui giornali che criticavano le modifiche alla privacy di Apple come dannose per le piccole imprese. Apple ha risposto al fuoco, affermando che il cambiamento “richiede semplicemente” che agli utenti sia data la possibilità di scegliere se essere tracciati.

Tuttavia, non è solo WhatsApp ad aver criticato le nuove misure di sicurezza dei bambini di Apple. L’elenco delle persone e delle organizzazioni che sollevano preoccupazioni include Edward Snowden, la Electronic Frontier Foundation, professori e altro ancora. Abbiamo raccolto alcune di queste reazioni qui per fungere da panoramica di alcune delle critiche mosse contro la nuova politica di Apple.


Matthew Green, professore associato presso la Johns Hopkins University, ha respinto il film prima che fosse annunciato pubblicamente. Ha twittato sui piani di Apple e su come il sistema di hashing potrebbe essere abusato da governi e attori malintenzionati.

L’EFF rilasciato una dichiarazione che ha fatto esplodere il piano di Apple, definendolo più o meno una “backdoor accuratamente documentata, attentamente ponderata e con un ambito ristretto”. Il comunicato stampa dell’EFF entra nei dettagli su come ritiene che le misure di sicurezza dei bambini di Apple potrebbero essere abusate dai governi e su come riducono la privacy degli utenti.

Kendra Albert, istruttrice presso la Cyberlaw Clinic di Harvard, ha un thread sui potenziali pericoli per i bambini queer e sull’iniziale mancanza di chiarezza di Apple sulle fasce di età per la funzione di notifica ai genitori.

Edward Snowden ha ritwittato il Tempo finanziarios articolo sul sistema, dando la propria caratterizzazione di ciò che Apple sta facendo.

La politica Brianna Wu ha definito il sistema “la peggiore idea nella storia di Apple”.

Lo scrittore Matt Blaze ha anche twittato sulle preoccupazioni che la tecnologia possa essere abusata da governi esagerati, cercando di prevenire contenuti diversi da CSAM.

Anche il CEO di Epic Tim Sweeney ha criticato Apple, affermando che la società “svuota i dati di tutti in iCloud per impostazione predefinita”. Ha anche promesso di condividere più pensieri in particolare sul sistema di sicurezza dei bambini di Apple.

Tuttavia, non tutte le reazioni sono state critiche. Ashton Kutcher (che ha fatto lavoro di advocacy per porre fine al traffico sessuale di minori dal 2011) definisce il lavoro di Apple “un importante passo avanti” per gli sforzi per eliminare il CSAM.



Source link