La Steam Deck ha un sacco di pulsanti. C’è un D-pad, tutti i tipici pulsanti frontali, due stick di controllo che rispondono anche al tocco capacitivo. e possono essere premuti come se fossero dei pulsanti, due trackpad con feedback aptico che sono anche pulsanti sensibili alla pressione, due paracolpi per le spalle, due grilletti analogici per le spalle e quattro pulsanti sul retro del dispositivo dietro le impugnature.

In qualche modo, tutti si sentono esattamente al posto giusto mentre si impugna il dispositivo e, scrivendo l’ultimo articolo della nostra lunga serie Button of the Month, si potrebbe pensare che mi soffermerò su uno solo di essi. Ma per me la vera magia dello Steam Deck è che qualsiasi può essere il pulsante ideale, grazie all’eccellente software del dispositivo.

Il pulsante Steam di Steam Deck è il biglietto per una personalizzazione infinita dei controlli.
Foto di Amelia Holowaty Krales / The Verge

Prendete la mia esperienza con Cuphead nuovo DLC, Il delizioso ultimo piatto, che contiene un nuovo guanto di sfida con boss di una difficoltà allucinante. Come il gioco base Cuphead gioco, Delizioso ultimo piatto richiede riflessi pronti e una rapida pressione dei tasti per rimanere in vita, e i controlli altamente personalizzabili di Steam Deck aiutano la pressione dei tasti in questa equazione.

Durante una battaglia, di solito tengo il pollice destro incollato sul pulsante per sparare (su Steam Deck, X) mentre uso un’altra parte del pollice per premere il salto (A). Ma quando ogni frazione di secondo è importante, mi sono accorto che ero riluttante a sollevare il pollice anche solo per un attimo per premere i pulsanti del dash o del colpo speciale. Quella pausa infinitesimale poteva fare la differenza tra sopravvivere a un’altra raffica di colpi o morire e dover ricominciare un combattimento dall’inizio. Con un paio di modifiche e 30 secondi nei menu di Steam Deck, però, ho cambiato i comandi in modo da poter saltare, schivare, e sparare colpi speciali senza dover mai sollevare il pollice.

Avrei potuto rimappare l’attacco speciale in qualsiasi punto dello Steam Deck, ma ho scelto uno dei quattro insoliti pulsanti sul retro della console, che si trovano quasi esattamente sotto il mio terzo e quarto dito quando impugno il dispositivo. Come pulsanti, non credo che siano divertenti da usare. Sono piuttosto superficiali. Ma penso anche che sia un bene che i pulsanti richiedano una pressione deliberata per fare clic. Questo li rende perfetti per le azioni che non si vogliono fare per caso, ad esempio, Cuphead colpi speciali, che possono ribaltare le sorti di una battaglia, ma che richiedono un po’ di tempo per essere caricati alla massima potenza.

Due dei pulsanti posteriori dello Steam Deck.
Foto di Amelia Holowaty Krales / The Verge

Ho anche trasformato il grilletto R2 in un pulsante di parata e ho mappato il grilletto L2 sulla nuova combo di schivata per Ms. Chalice, il nuovo personaggio introdotto nel DLC. Per eseguire questa mossa è necessario premere contemporaneamente il tasto Y e il tasto basso, e ho avuto molti problemi a eseguirla durante il gioco. Delizioso ultimo piatto combattimenti frenetici con i boss. Mettere la combo su L2 ha reso la rullata molto più facile da usare.

Usare i grilletti a spalla per le azioni di movimento in modo da poter tenere i pollici sugli stick di controllo è una tecnica che ho imparato dopo dopo aver cercato migliori layout personalizzati per Ritorno su PS5, e ha fatto una grande differenza in Cuphead, anche. E ho trasformato il tasto indietro di L4 in un tasto per gli screenshot istantanei, in modo da poter scattare foto di Delizioso ultimo piatto design subdolo dei boss. (Un boss successivo è davvero da incubo).

Foto di Amelia Holowaty Krales / The Verge

Foto di Amelia Holowaty Krales / The Verge

Non mi sono limitato a pasticciare con i pulsanti. In Vampiri sopravvissutiHo la levetta destra speculare a quella sinistra in modo da poter passare da una all’altra (faccio credere al gioco di avere due levette analogiche sinistre). (Il gioco richiede in genere di premere costantemente lo stick di controllo per più di 30 minuti per sopravvivere contro orde di cattivi, quindi la possibilità di passare da uno stick all’altro aiuta la mia mano sinistra a non stancarsi.

Inoltre, non dovete trovare queste idee da soli: se volete dare un’occhiata alle idee di altre persone per gli schemi di controllo, potete consultarle direttamente dal menu di un gioco in SteamOS, evitando così di dover scavare in Reddit come ho fatto io per Returnal.

Un’infinità di opzioni per un solo pulsante.

L’incredibile personalizzazione dello Steam Deck e la facilità di accesso a controlli alternativi aprono una questione più filosofica: chi dovrebbe decidere cosa fa un pulsante? Nella maggior parte dei videogiochi, la decisione è in gran parte fuori dal vostro controllo (si fa per dire). Con Steam Deck, invece, è possibile fare ogni sorta di cose selvagge che vanno al di là del modo in cui tradizionalmente si pensa che un determinato pulsante debba essere usato.

In Half-Life 2Per esempio, c’è una disposizione selvaggia che permette di toccare la parte superiore dello stick di controllo destro per attivare la mira giroscopica, inclinando il sistema per spostare il reticolo con una precisione molto maggiore rispetto al solo joystick. Questa funzione può essere attivata per qualsiasi gioco con pochi tocchi sul deck. In teoria, si potrebbe anche far funzionare i giochi multigiocatore da tavolo a bassa quota su un singolo deck, impostando metà del deck per replicare mouse e tastiera e l’altra metà per utilizzare i controlli del gamepad.

Aiuta il fatto che ci vuole solo pochi tasti per accedere al menu che consente di modificare qualsiasi pulsante. È possibile utilizzare il menu per scegliere la funzione di ogni pulsante per qualsiasi gioco della libreria di Steam, che ricorderà automaticamente le impostazioni per ogni gioco. Inoltre, poiché ogni Steam Deck viene fornito con lo stesso set di pulsanti, non sarà necessario acquistare un controller aggiuntivo o un accessorio separato per utilizzare le opzioni di input meno comuni, come i pulsanti posteriori. Steam Deck vi permette di decidere come giocare e questa flessibilità lo sta rendendo rapidamente uno dei miei gadget preferiti.

Man mano che un maggior numero di persone mette le mani su Steam Deck, non vedo l’ora di vedere come altri pensino a modi nuovi e creativi per personalizzare i controlli dei miei giochi preferiti. Per ora, continuerò a usare i miei controlli per gli speciali in Cuphead – e cercherò di catturare uno screenshot dopo aver finalmente sconfitto il terribile boss del drago.

Source link