A pochi giorni dal lancio del Pixel 6A, Google sta distribuendo un aggiornamento per risolvere un problema che impedisce agli utenti di sbloccare il bootloader e di eseguire modifiche, secondo quanto riportato da un rapporto di Android Police. La modifica è contenuta all’interno di il primo aggiornamento del Pixel 6A, che Google ha iniziato a rilasciare solo la scorsa settimana.

In breve, un bootloader è un software che carica il sistema operativo (OS) su un dispositivo all’accensione. Accedere al bootloader su Android può dare il pieno controllo del sistema operativo in un processo noto come rooting. Inoltre, consente di installare versioni modificate di Android, chiamate ROM. Mentre alcuni produttori e operatori telefonici non consentono di sbloccare il bootloader del dispositivo, Google fa le cose in modo diverso. Permette di sbloccare i Pixel che non sono legati a un operatore specifico (che sono, confusamente, noti anche come dispositivi “sbloccati”).

La settimana scorsa, Android Police trovato diversi rapporti da parte di utenti del Pixel 6A che hanno constatato con disappunto l’impossibilità di accedere al bootloader, e successivamente hanno confermato il problema sulla propria unità di recensione del Pixel 6A. Un portavoce di Google ha dichiarato Android Polizia che una correzione è inclusa nell’ultimo aggiornamento del Pixel 6A, anche se non viene menzionata esplicitamente nelle note della patch.

Google afferma che l’aggiornamento continuerà ad essere distribuito nel corso della prossima settimana “a seconda delle reti di trasporto”. Quindi, se non vedete l’ora di modificare il vostro nuovo Pixel 6A, non dovrete aspettare ancora a lungo.

Source link