Il primo lancio del razzo Astra da quando l’azienda è stata quotata in borsa non è stato esattamente il successo che la società sperava. Un motore che non si è acceso un secondo dopo il lancio ha fatto sì che il razzo si librasse lateralmente prima di tentare di raggiungere l’orbita. L’equipaggio di sicurezza del volo ha volutamente bloccato i motori dopo 2 minuti e 28 secondi di volo, dopo che un pezzo del razzo sembrava staccarsi.

Prima di tornare a terra aveva raggiunto un’altitudine di 31 miglia.

Il Launch Vehicle 0006 (o LV0006) a due stadi era originariamente previsto per il lancio dal Pacific Spaceport Complex a Kodiak, Alaska, venerdì 27 agosto. Quel lancio è stato ritardato al 28 agosto dopo che il il sistema di guida del razzo ha chiamato un’interruzione. Secondo lo spazio l’aborto iniziale era dovuto a un problema di configurazione del motore.

Mentre il secondo tentativo di lancio non è riuscito a raggiungere l’orbita, il CEO di Astra Chris Kemp sembrava ottimista quando ha parlato alla CNBC. “Ovviamente non ha avuto successo nel mettere qualcosa in orbita, ma è stato un volo in cui abbiamo imparato una quantità enorme”. Ha notato che il tentativo ha contribuito a una “enorme quantità di dati” che sarebbero stati rivisti e che Astra ha pianificato di utilizzare ciò che ha imparato e applicarlo al LV0007 attualmente in produzione.

Su Twitter Kemp ha notato che il motore non è riuscito ad accendersi, ma ha detto di essere “incredibilmente orgoglioso” del team Astra per le sue prestazioni durante il lancio.

Puoi guardare l’intero lancio qui.



Source link