Dopo mesi in cui si è accuratamente girato intorno alla verità di ciò che sta accadendo nel nuovo horror di Jordan Peele No, il trailer finale del film della Universal svela finalmente il motivo per cui tutti i protagonisti sono terrorizzati dal cielo, e ha molto poco a che fare con il tempo.

L’improvvisa morte del padre di Otis Sr. (Keke Palmer) e Emerald Haywood (Daniel Kaluuya) è ciò che inizialmente manda in tilt fratello e sorella, che si trovano a dover decidere cosa fare del ranch di famiglia pieno di cavalli da rodeo nella nuova roulotte. Sebbene entrambi i fratelli siano pronti a farsi avanti in assenza del padre, Otis Jr. (che si fa chiamare “OJ”) non riesce a liberarsi dalla sensazione che il padre sia stato ucciso, non da una persona in sé, ma da qualcosa o qualcuno che si cela nelle inquietanti nubi che sembrano sempre incombere sulla loro terra.

NoI suggestivi poster del film lasciavano già intendere che tipo di terrore avrebbero dovuto affrontare i protagonisti del film, ma il nuovo trailer chiarisce che gli Haywood e altri abitanti del luogo, come il cowboy da rodeo Ricky Park (Steven Yeun) e il socio della squadra tecnica Angel (Brandon Perea), sono nel bel mezzo di una sorta di incontro con gli alieni che… fanno scherzi agli umani. L’UFO che sfreccia nel cielo notturno sta sicuramente uccidendo persone e potenzialmente rapendo bestiame. Ma il trailer suggerisce che gli extraterrestri sono anche inclini alla meschinità quando OJ ed Emerald si propongono di catturarli con la telecamera e di trasformare il loro ranch in una meta per le persone che vogliono vedere degli alieni in carne e ossa.

Quello che salta all’occhio del trailer è la leggerezza con cui Noe come questo contrasti nettamente con il presagio di sventura con cui la Universal ha promosso il film finora. Gli alieni potrebbero alla fine arrivare interi, ma conoscendo il lavoro di Peele, è molto più probabile che Noha ancora qualche colpo di scena nascosto che gli spettatori dovranno sperimentare di persona quando il film sarà proiettato in anteprima il 22 luglio.

Source link