Unisciti ai cattivi: maschera gratis inclusa!
Immagine: Wizards of the Coast

Di solito i tuoi nemici a scuola sono i bulli, gli insegnanti cattivi e le scadenze dei compiti. Ma quando sei uno studente di Dungeons & Dragons, e la scuola è un magico crossover con il mondo di Magic: The Gathering, gli incontri pericolosi stanno per ottenere un un po’ più difficili da affrontare di un compito scritto un’ora prima della scadenza.

Io9 ha dato un’occhiata all’interno del prossimo sourcebook per D&D, Strixhaven: Un curriculum di caos. L’ultimo crossover tra la quinta edizione del tabletop e l’altro gioco fantasy di successo della Wizards of the Coast, Magic: The Gathering, Curriculum del caos porta i giocatori alla scuola per aspiranti maghi della Magia set di carte rilasciato all’inizio di quest’anno. Oltre a chiedere ai giocatori di bilanciare i rigori della vita magicamente accademica, come scegliere la scuola di magia giusta per voi, o frequentare le lezioni e gli eventi sociali, Curriculum del Caos è ancora un D&D il che significa che ci saranno un sacco di modi per mettere in pratica i tuoi studi… lanciando loro un cantrip o sette. O, sai, prendendoli a randellate, se sei uno degli studenti di Strixhaven non troppo inclini alla magia.

“Strixhaven aveva diversi elementi che ci sembravano perfetti per un D&D ambientazione. Prima di tutto, è un’università, e ci piaceva l’idea di raccontare storie per personaggi che stanno entrando nelle loro capacità e nelle loro personalità come persone in un ambiente così cosmopolita e accademico”, Amanda Hamon, Senior D&D Designer e uno degli scrittori di Curriculum del Caos, ha detto a io9 via e-mail. “Ci piaceva l’idea della sfida di creare D&D avventure che si svolgono in un ambiente dove ci sono esami e attività extracurricolari, e dove si formano legami sociali che durano tutta la vita. Inoltre, l’ambientazione è un college magico, quindi i personaggi non devono necessariamente essere maghi, ma sono tutti interessati alla magia in qualche modo, e questo è un tocco divertente da mettere nelle storie. I campus sono pieni di creature magiche nelle mascotte, e le tipiche bravate degli studenti sono tutte ammantate di magia divertente e stravagante – come una gara di pattinaggio con pattini magici – quindi speriamo che le esperienze che questo libro offre siano uniche”.

Immagine per l'articolo intitolato D&D's New Magic University Sourcebook Gives You Many Foes to Take to Clown School

Immagine: Wizards of the Coast

Curriculum è tutt’altro che il primo Magia-meets-D&D crossover nella quinta edizione, ma secondo James Wyatt, uno scrittore e designer senior che ha anche contribuito a formare alcuni dei primi passi ufficiali provvisori per portare più Magic in D&D, e viceversa quando il gioco di carte ha fatto Avventure nei Regni Dimenticati all’inizio di quest’anno – l’obiettivo primario dei team in questo tipo di crossover rimane quello di fare un buon D&D esperienza prima di tutto, piuttosto che incrociare per amore del crossover. “Ho lavorato su Guildmaster’s Guide to Ravnica, Odissee mitiche di Theros, Strixhaven: Un curriculum di caos, e il set Magic Avventure nei Reami Dimenticati, così come i primi articoli di Plane Shift che hanno iniziato questo processo di attraversamento dei flussi. Il mio più grande risultato è che, fondamentalmente, quello che stiamo facendo è prendere i mondi creati per un gioco e guardarli attraverso la lente dell’altro gioco”, ha detto Wyatt a io9 via e-mail. “Non siamo impegnati in nessun tipo di conversione o di traduzione di un gioco in un altro. Fondamentalmente, quando D&D i giocatori si siedono per giocare D&D, vogliono giocare D&D-non uno strano ibrido di D&D regole e Magia meccanica. E il contrario è altrettanto vero, e per tutto il divertimento che abbiamo avuto giocando con i d20 in Adventures in the Forgotten Realms, quel set è ancora tutto incentrato sull’esprimere il mondo dei Forgotten Realms attraverso Magia meccanica. Quindi Strixhaven, come gli altri libri prima di esso, è prima di tutto un D&D libro”.

Questo significa fare i tipi di creature che vedreste come evocazioni e incantesimi in un Magia set di carte come Strixhaven: Scuola di Maghi in opzioni di incontro a tutti gli effetti in un gioco di D&D. “La priorità assoluta era assicurarci di potervi dare un’ampia varietà di blocchi statici divertenti e interessanti per l’enorme varietà di studenti e facoltà che troverete a Strixhaven. I PNG incantatori sono sempre difficili da gestire per i DM e soprattutto da costruire da soli, quindi abbiamo incantatori di ogni college che mostrano davvero la varietà di magia usata a Strixhaven”, ha aggiunto Wyatt. “Direi che la prossima priorità sono state le creature mascotte! Queste creature – fringuelli, elementali dell’arte, frattali, parassiti e statue degli spiriti – erano un elemento importante del Magia e avevamo la sensazione che i giocatori si sarebbero divertiti a interagire con loro nelle avventure. Sono particolarmente contento che siamo stati in grado di offrire un modo per usare queste creature come famigliari, e le avventure includono una sezione divertente in cui si deve interagire con tutti e cinque i tipi di mascotte. Oltre a tutto questo, ci siamo divertiti molto a portare alcune delle creature più strane che si trovano nel Magia impostato sulla vita come D&D mostri, tra cui cose come i groff e i trudges trovati nel bayou del campus Witherbloom, i terrificanti daemogoths, e figure potenti come l’Oracolo, i draghi fondatori e gli arcaici”. Date un’occhiata ad alcune delle creature che troverete in Curriculum del Caos qui sotto, facendo il loro debutto qui su io9!

Un nemico particolarmente intrigante qui non è una creatura, ma una minaccia più insidiosa per gli studenti di Strixhaven: il reclutatore Oriq, un agente di un’organizzazione segreta di maghi oscuri che può attirare i vostri eroi a lavorare per i loro scopi sinistri. “Penso che ogni buon design di mostro inizi con la storia della creatura: quale ruolo gioca nel mondo, cosa ti aspetti che sia in grado di fare nel contesto di un’avventura e che tipo di avventure potresti costruire intorno ad essa. La bellezza di lavorare da un’ambientazione consolidata come Strixhaven è che il nostro punto di partenza è delineato nel Magia guida mondiale del team ed elaborata nelle carte effettive del set,” Wyatt ha detto di aver disegnato i membri di Oriq per D&D. “Quindi gli Oriq si sono affermati come questa società segreta di maghi che usano una magia antica e sinistra per perseguire obiettivi malvagi. Sono particolarmente importanti a Strixhaven perché amano reclutare studenti che hanno un grande potenziale ma che non rientrano necessariamente nelle scatole ordinate che la burocrazia ama così tanto. Il reclutatore Oriq è un membro di questa società segreta il cui scopo è quello di intrufolarsi a Strixhaven (da qui il loro at-will travestirsi e l’abilità Inganno), e fare amicizia con questi studenti disaffezionati (in modo che abbiano accesso a fascino della persona e suggerimento così come l’abilità di Intuito e Persuasione). Questo è un punto di partenza abbastanza solido, che poi possiamo riempire con i numeri per fare un nemico interessante che è abbastanza facile per il DM usare al tavolo e lavorare in un’avventura”.

Sarete in grado di incontrare questi nemici e molti altri quando Strixhaven: Un Curriculum del Caos arriva sugli scaffali il 7 dicembre.


Ti stai chiedendo dove sia finito il nostro feed RSS? Potete prendere il nuovo qui.

.

Source link