Il servizio internet dallo spazio di Starlink continua ad espandersi verso nuovi casi d’uso con il lancio di Starlink Maritime. Ciò che è iniziato in casa prima di espandersi ai camper fissi è ora disponibile per le imbarcazioni in movimento, al costo di 5.000 dollari al mese. SpaceX si rivolge a navi mercantili, piattaforme petrolifere e ricchi proprietari di superyacht.

Starlink Maritime richiede anche un acquisto una tantum di 10.000 dollari di due robusto parabole Starlink ad alte prestazioni che vengono spedite in circa due settimane, secondo la pagina d’ordine statunitense. A titolo di confronto, l’hardware per i servizi residenziali e per i camper di Starlink costa 599 dollari e comprende una singola parabola (più piccola) “Dishy McFlatface” (come la chiamano i fan), con abbonamenti mensili di 110 dollari per il servizio domestico o 135 dollari per i camperisti. È importante sottolineare che l’utilizzo del servizio per camper in movimento non è consentito e invalida la garanzia.

Come Starlink RV, l’abbonamento a Starlink Maritime può essere sospeso nei mesi in cui non è necessario. Inoltre, come tutti gli abbonamenti Starlink, non ha un tetto massimo di dati, ma SpaceX mette in guardia da un “uso eccessivo dei servizi di rete”.

SpaceX ha pubblicato un confronto fianco a fianco di filmati in diretta catturati da una nave drone SpaceX. A destra ci sono i filmati catturati su Starlink Maritime rispetto a un servizio senza nome che l’amministratore delegato di SpaceX Elon Musk sostiene costi 150.000 dollari al mese per “una connessione molto peggiore”.

Gli abbonati a Maritime possono aspettarsi una serie di prestazioni contrastanti rispetto ai servizi Starlink Residential e RV. Le velocità marittime di 100-350 Mbps in basso e di 20-40 Mbps in alto sono un po’ più veloci di quelle residenziali grazie ai terminali doppi, ma la latenza è peggiore, pari a <99 ms rispetto ai 20-40 ms degli altri. Anche in questo caso, si tratta solo di “obiettivi di prestazione”, secondo il sito web di stampa fine. Quando si pagano a SpaceX 5.000 dollari al mese per Maritime, ci si può aspettare un livello di servizio garantito, ma almeno non si dovrà fare i conti con gli alberi che bloccano il cielo.

Copertura di Starlink Maritime.
Screengrab: Starlink

La copertura di Starlink Maritime comprende le acque costiere degli Stati Uniti (compresi i Grandi Laghi), le acque europee dal Mediterraneo al Mare del Nord, le acque intorno alla Nuova Zelanda e alla maggior parte dell’Australia e alcune parti del Sud America. Un’ulteriore espansione è prevista nel quarto trimestre con il lancio di altri satelliti. SpaceX ha attualmente più di 2.400 satelliti Starlink in orbita terrestre medio-bassa a supporto di 400.000 utenti.

Il lancio di Starlink Maritime arriva una settimana dopo che la FCC ha autorizzato l’uso di Starlink sui veicoli in movimento. Il servizio Maritime include una dichiarazione della FCC sulle possibili interferenze quando si opera nella banda 12,2-12,7GHz – le frequenze di lavoro utilizzate da Starlink che Dish Network vuole utilizzare per offrire servizi 5G.

“Le operazioni in movimento di Starlink, anche per le imbarcazioni, devono accettare qualsiasi interferenza ricevuta da servizi attuali e futuri autorizzati nella banda – anche se tali interferenze causano operazioni indesiderate per Starlink Services e i suoi clienti”.

Questo è piuttosto inquietante, vista l’attuale disputa tra SpaceX e Dish. SpaceX sostiene che i piani di Dish per il 5G su 12GHz “renderebbero Starlink inutilizzabile”. Dish dice che SpaceX sta mentendo.



Source link