La funzione Locked Folder di Google Photos, che promette di mantenere le foto sensibili fuori dal tuo rullino fotografico principale, sta iniziando a essere estesa ai telefoni non Pixel, secondo Polizia di Android. Google ha detto a settembre che la funzione sarebbe stata distribuita a più telefoni Android “presto”, e si dice che abbia iniziato a comparire su alcuni dispositivi Samsung e OnePlus, secondo Android Central. Anche i vecchi dispositivi Pixel che originariamente non avevano ottenuto l’accesso, lo stanno ottenendo ora, in base ai nostri test.

La funzione consente di scegliere foto o video specifici e metterli in una cartella con codice di accesso o biometrico, togliendoli dal tuo feed principale di foto e tenendoli fuori dal cloud. È stato introdotto sui telefoni di Google (Pixel 3 e superiori) a giugno, dopo essere stato annunciato alla presentazione di Google I/O a maggio.

Nella sua presentazione, Google ha usato l’esempio dei genitori che nascondono le foto di un cucciolo appena acquistato dai loro figli. Un caso d’uso valido di sicuro, anche se sospetto che la maggior parte delle persone probabilmente lo userà per immagini meno salutari, alleviando l’ansia da “cosa succede se scorrono troppe foto indietro e vedono il mio sedere” che può venire quando si mostrano alla gente foto da una libreria non filtrata. (Sicuramente una preoccupazione relazionabile).

La funzione dovrebbe essere disponibile per i telefoni con Android 6 o successivi, e sono stato in grado di accedervi sul mio Pixel 2 con Android 11 andando su Foto > Libreria > Utilità. Google ha anche detto che la funzione arriverà sulla versione iOS di Google Photos all’inizio del prossimo anno.

Se hai la funzione e vuoi usarla, vale la pena notare che le foto memorizzate nella cartella bloccata non saranno oggetto di backup sul cloud e saranno cancellate se disinstalli Google Photos o cancelli il tuo dispositivo senza trasferirle. Puoi leggere di più su La pagina di supporto della Cartella bloccata di Google.

Source link