Qualcomm sta cercando di rinforzare seriamente i suoi processori per PC, con l’azienda che ha annunciato piani per una prossima generazione di SoC basati su Arm “progettati per impostare il benchmark delle prestazioni per i PC Windows” che sarebbero in grado di andare testa a testa con i processori della serie M di Apple.

Il Dr. James Thompson, chief technology officer di Qualcomm, ha annunciato i piani per i nuovi chip all’evento dell’investor day del 2021 dell’azienda, con l’obiettivo di ottenere campioni ai clienti hardware in circa nove mesi prima del lancio del prodotto con il nuovo chip nel 2023.

Il nuovo chip sarà progettato dal team Nuvia, che Qualcomm aveva comprato all’inizio di quest’anno in una massiccia acquisizione da 1,4 miliardi di dollari. Nuvia, in particolare, è stata fondata nel 2019 da un trio di ex dipendenti Apple che avevano precedentemente lavorato sui chip della serie A dell’azienda.

L’azienda sta facendo anche grandi promesse: oltre ad offrire concorrenza ai chip stellari della serie M di Apple (che alimentano i suoi ultimi MacBook Pro e MacBook Air e iMac e Mac Mini desktop), Qualcomm sta puntando a guidare il campo per “prestazioni sostenute e durata della batteria,” anche. Inoltre, Qualcomm ha promesso che aumenterà anche le sue GPU Adreno, con l’obiettivo di offrire capacità di gioco di classe desktop per i suoi futuri prodotti PC.

Qualcomm ha cercato di entrare nei chip per PC prima, con prodotti come la linea di processori Snapdragon 8cx e la sua partnership con Microsoft sui chip SQ1 e SQ2 del Surface X. Ma dove i chip basati su Arm di Apple hanno offerto un’esperienza rivoluzionaria di potenza e durata della batteria quando ha lanciato la linea M1 l’anno scorso, gli sforzi di Qualcomm per PC sono stati finora poco brillanti.

Source link