All’inizio di giugno, vi abbiamo dato la notizia che il progetto di SpaceX di SpaceX potrebbe essere presto disponibile per i passeggeri a bordo delle navi da crociera del Gruppo Royal Caribbean. Ora, ta Federal Communications Commission (FCC) giovedì ha concesso a SpaceX la possibilità di espandere il servizio a treni, navi e altri veicoli come i camper, secondo quanto riportato da CNN.

Ottenere una latenza più bassa

Hawaiian Airlines ha firmato un accordo con SpaceX in aprile, dichiarando di avere piani ambiziosi per portare i servizi Starlink su alcuni dei suoi jet. Per molto tempo, compagnie aeree, navi e treni si sono affidati a satelliti che risiedono in orbite geosincrone a più di 22.000 miglia di distanza.

Starlink di SpaceX, invece, ha collocato migliaia di satelliti in orbita terrestre bassa, ovvero a poche centinaia di chilometri dal suolo. L’azienda sostiene che questo approccio porta a una minore latenza.

L’amministratore delegato di SpaceX Elon Musk ha già dichiarato che l’Internet Starlink in movimento è possibile, twittando che “Starlink funziona sui veicoli in movimento, compresi gli aerei, ma non ancora in modo affidabile”. Nel frattempo, il Royal Caribbean Group ha scritto una lettera alla FCC elogiando i servizi di Starlink.

John Maya, vicepresidente dell’eccellenza operativa di Royal Caribbean Group, ha scritto: “Crediamo di aver individuato una vera e propria soluzione di nuova generazione per le nostre navi”, aggiungendo che “il nostro lavoro con SpaceX, il primo del suo genere nel settore delle crociere, stabilirà lo standard per altri operatori crocieristici e significherà un salto in termini di esperienza degli ospiti e di operazioni commerciali in mare”.

Nell’interesse del pubblico

Nella sua lettera di autorizzazione per Starlink, datata 30 giugno, la FCC ha sostenuto che l’approvazione della nuova capacità è nell’interesse del pubblico. “Concordiamo con SpaceX e Kepler sul fatto che l’interesse pubblico trarrebbe beneficio dall’accoglimento, con le dovute condizioni, delle loro richieste”, ha scritto la FCC.

“L’autorizzazione di una nuova classe di terminali per il sistema satellitare di SpaceX amplierà la gamma di funzionalità a banda larga per soddisfare le crescenti esigenze degli utenti che ora richiedono la connettività durante gli spostamenti, sia che si tratti di guidare un camper attraverso il paese, sia che si tratti di spostare una nave da carico dall’Europa a un porto degli Stati Uniti o di un volo nazionale o internazionale”.

Cosa significa questo per la gente comune?

Significa che la connettività sarà sempre disponibile. Non si dovrà più spegnere il telefono quando si sale su un aereo, si va in crociera o si attraversa il paese. In una recente intervista con IESteve Birch, utente Starlink non collegato alla rete, ha dichiarato che il servizio Starlink è brillante, ma è anche “un’arma a doppio taglio”, in quanto ora è “sempre raggiungibile”.

Si può considerare una cosa buona o cattiva, ma resta il fatto che l’opzione di essere connessi sarà ora universale. Ma quanto costerà questa connettività? Rispondiamo a questa domanda e ad altre nel nostro articolo qui.



Source link