PhonePe, uno dei più grandi servizi di pagamento digitale in India, giovedì ha lanciato Pulse, un prodotto gratuito per offrire approfondimenti su come le persone nel secondo più grande mercato internet del mondo stanno pagando digitalmente.

E PhonePe lo saprebbe: la startup di cinque anni sostenuta da Flipkart ha detto che le sue intuizioni sono basate su oltre 22 miliardi di transazioni che ha elaborato nel corso degli anni.

Pulse offre un livello senza precedenti di comprensione delle incursioni dei pagamenti digitali e dei vari servizi finanziari negli stati indiani, nei distretti e in oltre 19.000 codici postali. Il nuovo prodotto offre una serie di dati granulari tra cui quante delle sue transazioni in uno stato sono state effettuate tra utenti, a commercianti e per pagare le bollette.

La startup, che ha reso anonimi i dati degli utenti, pubblicherà nuovi dati e analisi periodicamente e un grande rapporto ogni anno, ha detto. La startup ha anche pubblicato il suo rapporto inaugurale (PDF) Giovedì.

Uno sguardo al prodotto Pulse di PhonePe (Screengrab)

Il co-fondatore e amministratore delegato di PhonePe, Sameer Nigam, ha detto in una conferenza virtuale che PhonePe sta anche rendendo le sue intuizioni disponibili attraverso un’API per gli accademici, gli analisti, il governo, i politici, gli organismi di regolamentazione e altri attori da utilizzare gratuitamente.

Più di 100 milioni di indiani hanno iniziato a transare digitalmente negli ultimi cinque anni sostenuti dalla mossa di Nuova Delhi di invalidare gran parte del contante in circolazione nel 2016 e la creazione di ferrovie UPI da parte delle banche al dettaglio in India che offre interoperabilità tra le app. UPI è emerso come il modo più popolare in cui gli indiani pagano digitalmente oggi e PhonePe comanda più del 40% della sua quota di mercato.

L’improvvisa impennata nell’adozione dei pagamenti mobili ha anche attirato diversi giganti internazionali – tra cui Google, Facebook, Amazon e Samsung – per lanciare le loro offerte di pagamento nella nazione dell’Asia meridionale. Il mercato dei pagamenti mobili dell’India è stimato per un valore di 1 trilione di dollari entro il 2023, secondo Credit Suisse.

La logica dietro il lancio di Pulse, uno sforzo che è stato inizialmente concettualizzato dal team di comunicazione della startup, è quello di offrire chiarezza alle persone sul comportamento dei pagamenti digitali come ci sono stati troppi rumori non verificati nel settore, i dirigenti di PhonePe hanno detto in un evento virtuale giovedì.

“Quando abbiamo iniziato PhonePe cinque anni fa, abbiamo lottato per ottenere dati granulari affidabili sulle tendenze dei pagamenti digitali in tutto il paese. Avevamo promesso a noi stessi che se avessimo avuto successo e raccolto abbastanza dati sulla nostra piattaforma, l’avremmo aperta a chiunque volesse ottenere approfondimenti sull’industria dei pagamenti indiana. Abbiamo costruito PhonePe Pulse perché possiamo, e soprattutto perché dovremmo contribuire a sbloccare le opportunità per gli altri di costruire in India”, ha detto.

Quando gli è stato chiesto di perdere potenzialmente il vantaggio competitivo, Nigam ha detto che PhonePe sta pubblicando i dati per un bene maggiore e ha incoraggiato altri attori del settore a fare passi simili. I dati potrebbero aiutare le imprese a informare meglio le loro decisioni, ha detto.

Source link