La patente digitale di Apple / funzione ID non arriverà fino a “inizio 2022”, secondo un aggiornamento di pagina iOS 15 di Apple che MacRumors notato. Il cambiamento arriva dopo che si è diffusa la notizia che Apple stava cercando un controllo rigoroso su come gli stati distribuiscono la funzione, che è stata precedentemente elencata come in arrivo alla fine di quest’anno.

Originariamente annunciato al WWDC 2021, Apple dice che la funzione vi permetterà di utilizzare la sua app Wallet per memorizzare la vostra identificazione digitale per l’uso ai punti di controllo di sicurezza dell’aeroporto. Naturalmente, il sistema dipende dal vostro stato che lo supporta – l’azienda ha annunciato che l’Arizona e la Georgia saranno i primi a permettere ai cittadini di aggiungere le loro licenze ai loro telefoni (con Connecticut, Iowa, Kentucky, Maryland, Oklahoma, e Utah che seguiranno più tardi), ma non ha specificato quando esattamente questo accadrà.

A Cattura della WayBack Machine dall’inizio di questo mese mostra che il testo “Coming early 2022” è stato aggiunto di recente.

All’inizio di questo mese, un rapporto ha mostrato quanto siano restrittivi i contratti di Apple con gli stati scelti per condurre il programma. CNBC ha detto, secondo i contratti che ha visto da Georgia, Arizona, Oklahoma, e Kentucky, che Apple ha “esclusiva discrezione” riguardo a come gli stati hanno commercializzato il programma, come hanno riportato il suo successo, e anche la data in cui hanno lanciato il programma e i dispositivi che sono autorizzati a contrassegnare come compatibili. Gli stati, e quindi i contribuenti, sono anche responsabili del finanziamento del programma, nonostante Apple scelga quando lanciarlo.

Apple ha informazioni contrastanti sul suo sito su quando gli ID digitali saranno disponibili – iOS 15 pagina “Tutte le nuove funzioni”. dice ancora che la funzione è in arrivo nel “tardo 2021”, ma è difficile vedere che questo accada ora. Le vacanze e le ferie che ne derivano si stanno avvicinando velocemente, il che tradizionalmente rende i progetti difficili da completare, specialmente se sono coinvolte altre organizzazioni (in questo caso, i governi statali).

La funzione non è stata la sola a mancare al lancio ufficiale di iOS 15 – la nuova versione del sistema operativo è stata rilasciata senza una buona fetta delle principali caratteristiche che Apple aveva annunciato sul palco. Molte di esse sono state aggiunte attraverso aggiornamenti o sono apparse nella beta del prossimo iOS 15.2, anche se manca ancora Universal Control per coloro che vogliono controllare i loro Mac e iPad con lo stesso mouse e tastiera. Apple sta ancora promettendo che sarà lanciato “più tardi in autunno”.

Source link