Il fondatore e CEO di Celsius Alex Mashinsky mentre appare in un video promozionale di Celsius caricato su YouTube.
Schermata: Celsius / YouTube

La rete di criptovalute Celsius ha interrotto tutte le operazioni di trading, compresi i prelievi, secondo un comunicato stampa della società diffuso nella notte. L’insolita mossa arriva mentre le principali criptovalute sono crollate durante il fine settimana e ci sono seri dubbi sul fatto che Celsius permetterà mai agli utenti di ritirare il proprio denaro, grazie ad alcune piuttosto scivoloso nei suoi termini di servizio.

“A causa delle condizioni estreme del mercato, oggi annunciamo che Celsius sospende tutti i prelievi, gli Swap e i trasferimenti tra conti. Stiamo adottando questa azione oggi per mettere Celsius in una posizione migliore per onorare, nel tempo, i suoi obblighi di prelievo”, ha dichiarato la società in un comunicato su Medio.

“Agire nell’interesse della nostra comunità è la nostra massima priorità. Per rispettare questo impegno e per aderire al nostro quadro di gestione del rischio, abbiamo attivato una clausola nei nostri Termini di utilizzo che consentirà lo svolgimento di questo processo. Celsius dispone di beni preziosi e stiamo lavorando diligentemente per rispettare i nostri obblighi”, prosegue la dichiarazione.

Celsius, che dichiara di avere 1,7 milioni di utenti, consente di scambiare le principali criptovalute, come il bitcoin (in calo) e la moneta unica. 13.2% nelle ultime 24 ore) ed ethereum (in calo 17%), promettendo allo stesso tempo rendimenti incredibilmente alti per le persone che avevano in mano il servizio (HODLing, nel gergo della comunità).

Ma quali sono questi “termini d’uso” a cui Celsius fa riferimento?? Per prima cosa, questi termini d’uso consentono a Celsius di interrompere tutte le negoziazioni, come ha già fatto. Te condizioni d’uso dicono anche esplicitamente che se Celsius fallisce, potreste non avere mai più accesso al vostro denaro, cosa di cui i consumatori statunitensi delle banche tradizionali non devono preoccuparsi grazie alla legge sulla privacy. FDIC.

Dalle condizioni d’uso del sito Celsius sito web:

Nel caso in cui Celsius dichiari bancarotta, entri in liquidazione o non sia altrimenti in grado di rimborsare i propri obblighi, qualsiasi Bene Digitale Idoneo utilizzato nel Servizio di Guadagno o come garanzia nell’ambito del Servizio di Prestito potrebbe non essere recuperabile, e l’utente potrebbe non avere alcun rimedio legale o diritto in relazione agli obblighi di Celsius nei suoi confronti, ad eccezione dei propri diritti di creditore di Celsius ai sensi di qualsiasi legge applicabile.

Stranamente, Celsius sostiene che gli utenti continueranno ad “accumulare premi” mentre tutto il resto è in pausa, il che presumibilmente significa che gli utenti guadagneranno quei tassi di interesse ridicolmente alti sul denaro falso di Internet. Ma non è chiaro quali potrebbero essere i tassi di interesse se Celsius non fosse in grado di far ripartire le operazioni.

“Stiamo intraprendendo questa azione necessaria per il bene di tutta la nostra comunità, al fine di stabilizzare la liquidità e le operazioni mentre adottiamo misure per preservare e proteggere gli asset. Inoltre, i clienti continueranno ad accumulare premi durante la pausa, in linea con il nostro impegno nei confronti dei clienti”, ha dichiarato Celsius.

Questi “premi” e tassi d’interesse ridicolmente alti sembravano piuttosto piacevoli, secondo un video promozionale che Celsius ha caricato su YouTube ad aprile dal titolo “Perché scegliere Celsius?”.

Quando gli utenti di Celsius potranno avere accesso al loro denaro? L’azienda sembra aver previsto che le persone saranno impazienti. E non stanno ancora facendo alcuna promessa sulla tempistica.

“Comprendiamo che questa notizia sia difficile, ma crediamo che la nostra decisione di sospendere i prelievi, gli Swap e i trasferimenti tra conti sia l’azione più responsabile che possiamo intraprendere per proteggere la nostra comunità. Stiamo lavorando con un unico obiettivo: proteggere e preservare le attività per far fronte ai nostri obblighi nei confronti dei clienti. Il nostro obiettivo finale è stabilizzare la liquidità e ripristinare i prelievi, gli swap e i trasferimenti tra conti il più rapidamente possibile. Il lavoro che ci attende è molto, in quanto stiamo valutando varie opzioni; questo processo richiederà tempo e potrebbero esserci dei ritardi”, ha dichiarato Celsius.

Avete capito bene? Potrebbero esserci dei ritardi.

Da parte sua, Il fondatore e amministratore delegato di Celsius Alex Mashinsky ha mantenuto il riserbo sui social media nelle ultime ore, da quando è stata annunciata la sospensione dei prelievi. Ma già sabato sera Mashinsky aveva accusato chi metteva in dubbio la liquidità di Celsius di diffondere “FUD, un acronimo che nel mondo della crittografia significa “paura, incertezza e dubbio”.

Mashinsky non ha risposto immediatamente a un’e-mail di Gizmodo nella prima mattinata di lunedì.

Accusare qualcuno di diffondere FUD è uno dei più grandi insulti nella comunità degli appassionati di criptovalute, ma a questo punto non sembra che si tratti di FUD. Si trattava di un sano e vecchio scetticismo nei confronti delle criptovalute, un modo di fare soldi che sembra funzionare più come uno schema piramidale che come un solido sistema finanziario.

La chiusura, almeno temporanea, di Celsius non è la prima grande implosione delle ultime settimane. Terra e la sua criptovaluta Luna si sono sciolte quando la sua stablecoin è entrata in una spirale di morte in un solo giorno. pochi giorni. Cosa fece il fondatore di Luna, Do Kwon, dopo aver perso milioni di persone? Ha creato una nuova moneta chiamata Luna 2.0.

Bisogna quasi rispettare l’audacia. Quasi.



Source link