Solo a giugno Motorway – una piattaforma britannica su cui i commercianti d’auto professionali possono fare offerte in un’asta per auto private in vendita – ha raccolto 67,7 milioni di dollari in un round di Serie B. Ora ha raccolto un round di finanziamento Series C da 190 milioni di dollari guidato da Index Ventures e ICONIQ Growth, una delle principali società di investimento nella crescita tecnologica della Silicon Valley. Anche gli investitori esistenti Latitude, Unbound e BMW i Ventures hanno partecipato al round. La startup ha ora una valutazione di oltre 1 miliardo di dollari.

Parte del motivo è l’impatto della pandemia di COVID sulle catene di approvvigionamento. Le auto di seconda mano hanno avuto un boom di prezzi perché le nuove auto vengono prodotte in minor numero a causa della mancanza di fornitura di chip per computer e altre attrezzature essenziali dalla Cina.

Su Motorway i consumatori possono vendere la loro auto tramite un’applicazione per smartphone che utilizza anche la visione artificiale per valutare lo stato dell’auto. Le auto vengono poi offerte da concessionari professionisti in un’asta online quotidiana, con l’auto ritirata gratuitamente dal concessionario vincitore entro 24 ore. Dato che è anche un processo “senza contatto”, concessionari e proprietari di auto cercano sempre più di comprare e vendere auto online.

Motorway dice che ora ha una rete di 4.000 rivenditori di auto professionali che utilizzano la piattaforma e sostiene di aver registrato un aumento del 300% nelle vendite del terzo trimestre a 411 milioni di dollari rispetto ai 105 milioni di dollari dell’anno scorso. Circa 100.000 auto usate sono state vendute su Motorway dal lancio, con oltre 8.000 auto attualmente vendute al mese, con oltre 2 miliardi di dollari di vendite completate previste per il prossimo anno.

Motorway annuncia anche la nomina di James Wilson, ex direttore di Marketplace Fulfillment per Amazon UK, come Chief Operating Officer.

Tom Leathes, CEO di Motorway, ha detto: “8.000 vendite di auto al mese sono ancora meno dell’uno per cento delle vendite di auto usate nel Regno Unito – quindi c’è un’enorme opportunità davanti a noi”.

Danny Rimer, partner di Index Ventures, ha detto: “Da quando sono entrato nel consiglio di amministrazione, dopo il nostro investimento iniziale nel mese di giugno, ho sperimentato in prima persona quanto velocemente Motorway stia crescendo e quanto sia agile il team nello scalare il business per sostenere questa incredibile crescita.”

Yoonkee Sull, partner di ICONIQ Growth ha detto: “Lo spostamento online del mercato dell’auto usata sta solo accelerando e crediamo che Motorway stia fornendo la migliore esperienza al consumatore e l’offerta più differenziata ai concessionari nel Regno Unito”.

Quest’ultimo investimento porta la raccolta di Motorway a 273 milioni di dollari da quando è stata fondata da Leathes, Harry Jones e Alex Buttle nel 2017.

In una telefonata con me Leathes ha aggiunto: “Non c’è una connessione con BMW in particolare, ma sono specialisti dell’automotive quindi portano un bel po’ di conoscenza del mercato bianco più ampio e delle tendenze che stanno accadendo. Facevano anche parte della B insieme a Latitude e Unbound”.

“Ciò che l’autostrada fa diversamente da molti concorrenti è che noi non siamo un rivenditore. Non possediamo l’inventario. Siamo un mercato. E quindi questo ci permette di scalare molto più rapidamente”, ha detto.

Source link