quando ArunaI fondatori di ‘s si sono incontrati per la prima volta all’università, volevano trovare un modo per utilizzare i loro studi nell’informatica per aiutare i membri della famiglia che gestivano piccole attività di pesca. L’Indonesia è uno dei maggiori produttori di pesca del mondo, ma il settore è molto frammentato. Ciò significa che le attività di pesca, soprattutto quelle di piccole dimensioni, devono far fronte alle fluttuazioni della domanda e all’instabilità dei prezzi. Aruna è stato creato per avvicinarli a clienti come ristoranti ed esportatori, il modo in cui le startup farm-to-table stanno aggregando la filiera agricola.

Aruna ha annunciato oggi di aver raccolto 35 milioni di dollari in finanziamenti di serie A guidati da Prosus Ventures e East Ventures Growth Fund, con la partecipazione di SIG e investitori di ritorno tra cui AC Ventures, MDI e Vertex Ventures. Aruna afferma che questo è il più grande investimento di serie A fino ad oggi nel settore agrotecnico e marittimo indonesiano.

L’azienda lavora principalmente con piccole pescherecci (o quelli che hanno barche con circa una o due tonnellate di capacità) e si concentra sulla sostenibilità, aiutando i fornitori ad aderire al Obiettivi dell’obiettivo 14 delle Nazioni Unite. Questi includono la prevenzione della pesca eccessiva, la protezione degli ecosistemi costieri e l’accesso alla pesca su piccola scala a più risorse e mercati.

Aruna è stata fondata nel 2016 da Farid Naufal Aslam, Indraka Fadhlillah e Utari Octavianty, che si sono conosciuti mentre studiavano amministrazione e gestione delle tecnologie dell’informazione alla Telkom University. Fadhlillah e Octaviaty provenivano da famiglie del settore della pesca e i tre volevano creare qualcosa che risolvesse alcune delle sfide che dovevano affrontare.

“Questa era l’idea principale, ma la cosa più grande che abbiamo visto all’epoca era il vantaggio della posizione dell’Indonesia come un grande paese agricolo con un grande potenziale nell’industria del pesce”, ha detto Aslam a TechCrunch.

Secondo la Banca Mondiale, L’Indonesia è il secondo produttore mondiale di prodotti ittici. Il settore crea circa 4,1 miliardi di dollari di entrate annuali dalle esportazioni e sostiene più di 7 milioni di posti di lavoro.

Ma il team fondatore di Aruna ha visto due problemi principali durante l’analisi delle comunità costiere. Il primo era l’accesso al mercato e l’ottenimento di prezzi equi per i frutti di mare. Il secondo era l’accesso al capitale circolante.

Per risolvere il primo problema, Aruna è stata costruita per accorciare la catena di approvvigionamento, che secondo Aslam può avere sei o sette strati tra la pesca e gli acquirenti come ristoranti, mercati o esportatori.

Gli acquirenti effettuano ordini di acquisto attraverso la piattaforma, che vengono poi distribuiti alle comunità di pescatori che Aruna organizza per concentrarsi su particolari tipi di frutti di mare. Questo li aiuta a prevedere la domanda, garantire il ritorno degli affari e prevenire la pesca eccessiva.

Aruna ha anche costruito una rete logistica che comprende più di 45 siti di raccolta o magazzini in cui i prodotti ittici vengono consegnati dalla pesca per i controlli di qualità, la lavorazione e l’imballaggio. I magazzini di Aruna sono una combinazione di strutture che possiede o gestisce con i partner. Le consegne vengono eseguite da fornitori di servizi logistici di terze parti.

La piattaforma ha attualmente circa 20 categorie di prodotti e utilizzerà i suoi finanziamenti per espandersi in altre. Le sue materie prime includono prodotti di alto valore come l’aragosta, che vengono spediti dagli esportatori in mercati come Malesia, Singapore, Cina, Taiwan, Hong Kong, Canada e Stati Uniti.

Uno dei principali requisiti di Aruna per la pesca sulla piattaforma è attenersi al suo processo di sostenibilità. Secondo la Banca Mondiale, uno dei maggiori problemi che affliggono la pesca in Indonesia è la pesca eccessiva, che danneggia la biodiversità marina. I membri del team di Aruna lavorano con la pesca per standardizzare le loro attrezzature in modo che siano conformi alle normative governative e scelgono luoghi che non siano sovrasfruttati.

Concentrandosi su alcuni tipi di frutti di mare ciascuno, le aziende di pesca che lavorano con Aruna sono maggiormente in grado di garantire la qualità e la tracciabilità dei loro prodotti e di gestire le fluttuazioni dei prezzi.

Il secondo problema su cui Aruna sta lavorando è la mancanza di accesso al capitale circolante. Per aiutare le aziende di pesca a ottenere prestiti a basso interesse e senza garanzie per attrezzature e altre cose di cui hanno bisogno per le loro attività, Aruna collabora con istituzioni finanziarie e società fintech. Quando un’azienda di pesca di Aruna richiede un prestito, la piattaforma è in grado di fornire i dati sulle transazioni raccolti sulla piattaforma per il punteggio di credito.

La società ha anche annunciato oggi di aver nominato Budiman Goh come suo presidente e Octaviaty come suo chief sustainability officer. I suoi finanziamenti verranno utilizzati per espandersi in nuove aree in Indonesia, assumendo analisi dei dati e sviluppo tecnologico, inclusi dispositivi IoT per aiutare a eseguire controlli di qualità.

Aruna prevede di concentrarsi sull’Indonesia per il prossimo futuro a causa dell’elevato numero di attività di pesca nel paese.

“Attualmente abbiamo 21.000 pescatori sulla piattaforma, ma ci sono circa 2,7 milioni di pescatori in Indonesia, quindi c’è molto spazio per crescere”, ha detto Aslam.

In una dichiarazione, Sachin Bhanot, responsabile degli investimenti nel sud-est asiatico di Prosus Ventures, ha dichiarato: “Avendo costruito una solida catena di approvvigionamento e un’infrastruttura tecnologica ricca di una profonda conoscenza e competenza del settore, riteniamo che Aruna sia in una posizione unica per soddisfare la crescente domanda globale di pesca sostenibile. prodotto, sostenendo al contempo il sostentamento dei pescatori locali”.

Source link