Black Panther: Wakanda per sempre si conclude con la convinzione di tutti di avere una solida comprensione degli equilibri di potere del mondo dopo la scomparsa di una Pantera Nera e l’ascesa di una nuova. Ma l’unica sequenza di metà film introduce un nuovo sorprendente colpo di scena che potrebbe sconvolgere tutto questo e gettare le basi per un tipo molto diverso di Pantera Nera storia che va avanti.

Questo pezzo contiene spoiler per Black Panther: Wakanda per sempre.

Piuttosto che riprendere in un luogo completamente nuovo qualche tempo dopo, Black Panther: Wakanda per sempreLa sequenza di metà film si apre con Shuri (Letitia Wright) e Nakia (Lupita Nyong’o) su una spiaggia di Haiti. Anche se Wakanda per sempre descrive nel dettaglio come Nakia abbia scelto di diventare un’insegnante dopo gli eventi di Avengers: Endgameil film non dedica molto tempo a discutere del perché abbia scelto Haiti o di cosa abbia fatto nel Paese per tutti quegli anni che le hanno impedito di contattare la sua gente in patria. Dato il significato che T’Challa (Chadwick Boseman) e Nakia avevano l’uno per l’altra, è abbastanza facile credere che gli anni in cui non è tornata a Wakanda fossero dovuti al dolore per la sua morte.

Sebbene il dolore sia stato certamente parte di ciò che ha tenuto Nakia lontana dal Wakanda, lei rivela a Shuri che non è stata la sua unica ragione o la più importante. Lei e T’Challa hanno pensato, spiega Nakia, che sarebbe stato meglio per il loro figlio, Toussaint, crescere lontano da tutte le attenzioni e i pericoli che derivano dall’essere un membro della famiglia reale. Per quanto Shuri sia scioccata nell’apprendere di avere un nipote di sei anni, è ancora più stupita e commossa quando lui le dice che, sebbene Toussaint sia il suo nome haitiano, sua madre lo ha chiamato T’Challa in onore di suo padre.

Letitia Wright nel ruolo di Shuri in Black Panther: Wakanda per sempre.

Oltre ad essere un omaggio a Toussaint Louverture, Wakanda per sempreToussaint / T’Challa è uno dei tanti modi in cui il film cerca di onorare lo spirito del defunto re wakandiano e dell’attore che lo ha interpretato. L’eredità del vecchio T’Challa continua a vivere nel figlio e, dopo la morte della regina Ramonda (Angela Bassett) per mano di Namor (Tenoch Huerta), la sua esistenza è probabilmente una sorta di balsamo per Shuri, che pensava che tutta la sua famiglia fosse morta.

Ma l’esistenza del giovane T’Challa, dopo la morte del padre e della nonna, solleva una domanda interessante sul futuro del trono di Wakanda, che il film lascia volutamente senza risposta. Dopo che Shuri è riuscita a sintetizzare una nuova versione dell’erba a forma di cuore e a diventare la nuova Pantera Nera all’inizio del film, è abbastanza chiaro che intende mantenere questo titolo specifico e la sua posizione di principessa della nazione. Ma Wakanda per sempre si preoccupa anche di regalare a M’Baku (Winston Duke) una delle ultime battute significative del film, quando annuncia la sua intenzione di sfidare ancora una volta gli altri leader del Wakanda in un combattimento cerimoniale per determinare chi dovrà essere il loro nuovo sovrano.

Black Panther: Wakanda per sempre si conclude con una nota di speranza, ma lo fa dopo aver sottoposto l’intero Wakanda a un livello di tumulto, sconvolgimento e distruzione del tutto nuovo per il suo popolo. Il film non si spinge fino a suggerire che potrebbero esserci cambiamenti ancora più monumentali in arrivo per il Wakanda. Ma avrebbe un certo senso se le future puntate del franchise si concentrassero su come il Wakanda intende mettere ordine nella sua situazione politica ora che ha una nuova Pantera Nera che non sembra interessata a diventare regina.

Ovviamente ci sono delle regole quando si tratta di scegliere i nuovi governanti del Wakanda. Ma tra la morte scioccante dell’anziano T’Challa e il fatto che abbia un figlio segreto, sembra proprio che Wakanda per sempre potrebbe gettare le basi per un’affascinante storia di successione che potrebbe avere conseguenze di vasta portata per l’Unione Europea. Pantera Nera il futuro del franchising.

Source link