Molte aziende digitali del sud-est asiatico incontrano ostacoli quando cercano finanziamenti per la crescita nella fase iniziale. Potrebbero non voler vendere azioni nella loro azienda, ma spesso faticano a garantire prestiti di capitale circolante dalle istituzioni finanziarie tradizionali. Ecco dove ha sede a Singapore Jenfi arriva, fornendo finanziamenti basati sulle entrate fino a $ 500.000 con piani di rimborso flessibili che il co-fondatore e amministratore delegato Jeffrey Liu definisce “capitale di crescita come prodotto”.

Mentre il finanziamento basato sulle entrate sta guadagnando terreno in molti altri mercati, Liu ha dichiarato a TechCrunch che Jenfi, con sede a Singapore, è la prima azienda del suo genere focalizzata sul sud-est asiatico. La startup ha annunciato oggi di aver raccolto una serie A da $ 6,3 milioni guidata da Monk’s Hill Ventures. Tra i partecipanti c’erano Korean Investment Partners e Golden Equator Capital, 8VC, ICU Ventures e Taurus Ventures. La società ha precedentemente raccolto $ 25 milioni in finanziamenti dal debito da Arc Labs con sede a San Francisco.

Jenfi lavora principalmente con aziende “native digitali”, inclusi fornitori SaaS e venditori di e-commerce. Alcuni dei suoi clienti includono Tier One Entertainment, Pay With Split e Homebase. Jenfi non ha rivelato quanto finanziamento non diluitivo è stato fornito finora, ma il suo obiettivo è distribuire $ 15 milioni entro luglio 2022. Sostiene che il cliente medio di Jenfi ha registrato una crescita delle vendite composta di circa il 26,5% in tre mesi, il 60% in più sei mesi e il 156% su dodici mesi.

Le vendite aggregate delle società nel suo portafoglio sono attualmente superiori a $ 30 milioni e Jenfi prevede che il capitale che ha già distribuito le aiuterà a generare $ 47 milioni di vendite, o un aumento del 156% entro luglio 2021.

Liu ha lanciato Jenfi con Justin Louie nel 2019, dopo aver visto come le istituzioni finanziarie tradizionali fossero in ritardo Il boom digitale del sud-est asiatico. I due avevano precedentemente fondato GuavaPass, la piattaforma di appartenenza a centri fitness acquisita da ClassPass nel 2019. La creazione di Jenfi è stata motivata da alcune delle sfide affrontate da Liu e Louie mentre finanziavano una startup in forte crescita focalizzata sui mercati asiatici.

Il processo di candidatura di Jenfi è completamente online e in alcuni casi le aziende hanno ricevuto finanziamenti in meno di 24 ore, anche se in genere sono necessari alcuni giorni. Questo è un altro vantaggio rispetto ai tradizionali prestiti di capitale circolante o ai finanziamenti di private equity, che possono richiedere mesi per essere completati, rendendo difficile per le aziende rispondere rapidamente alle opportunità di crescita dei ricavi. Ad esempio, una società di e-commerce potrebbe aver bisogno di un capitale circolante rapido per acquistare più inventario se improvvisamente riceve molta domanda per un determinato prodotto.

Alcune delle serie A di Jenfi verranno utilizzate anche per sviluppare più integrazioni per il suo motore proprietario di valutazione del rischio, che analizza l’efficienza con cui le aziende utilizzano la spesa per la crescita. Attualmente, può attingere alle informazioni dai conti bancari; software come Xero o Quickbooks; gateway di pagamento inclusi Stripe e Braintree; piattaforme di e-commerce come Shopify, Shopee e Lazada; e Facebook Ads e Google Ads.

Invece di piani di rimborso a rata fissa, Jenfi offre alle aziende piani di rimborso target più flessibili e addebita loro una tariffa fissa in base all’importo del finanziamento ricevuto, alle vendite mensili e al numero di mesi necessari per rimborsare il prestito. Jenfi continua ad analizzare le fonti di dati fornite dalle aziende, in modo da poter dire se un cliente ha potenzialmente bisogno di più capitale o di un adeguamento ai termini di rimborso.

In definitiva, il piano di Jenfi va oltre il finanziamento e fornisce anche strumenti per aiutare le aziende. “Ci consideriamo partner nella crescita delle nostre società in portafoglio”, ha affermato Liu.

Poiché Jenfi attinge a un mix di fonti di dati, inclusi conti bancari, software di contabilità e piattaforme pubblicitarie digitali, può utilizzare le stesse informazioni per identificare le opportunità. Parte del finanziamento della serie A di Jenfi verrà utilizzato per sviluppare analisi automatizzate. Ad esempio, la piattaforma sarebbe in grado di identificare un’opportunità pubblicitaria con un ROI elevato su Google Ads e avvisare l’azienda, chiedendo se desidera richiedere più capitale per finanziare la campagna.

Source link