Dopo aver annunciato Telegram Premium all’inizio del mese, l’app di messaggistica ha finalmente lanciato il livello a pagamento, che dà agli utenti l’accesso a funzioni extra per 4,99 dollari al mese (via TechCrunch). Tutte le caratteristiche sono descritte in un post sul blog di Telegram, con alcuni dei suoi maggiori vantaggi, tra cui download più veloci e una dimensione massima di caricamento dei file di 4 GB (invece dei 2 GB standard).

Gli abbonati Premium avranno anche il doppio dei limiti imposti agli utenti standard. Invece di poter accedere a 500 canali, gli abbonati avranno un limite di 1.000 canali. Lo stesso vale per altre funzioni di Telegram: gli abbonati possono creare 20 cartelle di chat con 200 chat ciascuna, salvare fino a 10 adesivi, appuntare fino a 10 chat e aggiungere un totale di quattro account a Telegram invece di tre. Gli utenti Premium possono anche avere biografie più lunghe con un link.

Gli abbonati a Telegram Premium hanno maggiori limiti al numero di canali a cui possono iscriversi e altro ancora.
Immagine: Telegram

Altri vantaggi includono l’accesso a una libreria di adesivi Premium con animazioni più odiose a schermo intero, reazioni emoji esclusive e immagini del profilo animate (un po’ come quelle che si vedono su Steam). C’è anche la conversione del testo per i messaggi vocali, nel caso in cui non si abbiano le cuffie a portata di mano, oltre a strumenti di gestione della chat che consentono di cambiare la cartella predefinita della chat. Inoltre, l’iscrizione a Premium elimina i messaggi sponsorizzati nei canali pubblici.

Le opinioni dell’amministratore delegato di Telegram Pavel Durov sul livello freemium della piattaforma sono rimaste invariate da quando ha ha sollevato per la prima volta la possibilità nel 2020. In linea con quanto affermato in precedenza, Durov ha dichiarato la scorsa settimana che le funzioni gratuite rimarranno gratuite e che le nuove funzioni non avranno un impatto sull’esperienza di Telegram per i non abbonati. Ciò significa che gli utenti gratuiti di Telegram dovrebbero essere in grado di scaricare i file più grandi caricati dagli abbonati, nonché di visualizzare le reazioni premium o le emoji che utilizzano.

Durov ha anche promesso che Telegram non smetterà di sviluppare funzioni per gli utenti gratuiti, cosa che la piattaforma sembra aver fatto finora. L’ultimo aggiornamento di Telegram mostra i badge di verifica nelle chat (non solo nei profili, nei risultati di ricerca o negli elenchi di chat), dà ai gruppi pubblici la possibilità di abilitare le richieste di adesione e aggiunge alcuni miglioramenti specifici della piattaforma.

Detto questo, Telegram Premium viene fornito con molto di funzioni, molte delle quali saranno probabilmente interessanti per i più attivi tra gli utenti di Telegram, ormai 700 milioni. Personalmente, mi piace che la maggior parte dei vantaggi di Premium si basi sulle funzionalità esistenti di Telegram. Il nuovo livello non mette dietro a un paywall funzionalità che avrebbero dovuto essere già presenti sulla piattaforma (un po’ come ha fatto Twitter con il suo pulsante “annulla”).

Source link