I rifiuti di plastica a livello mondiale hanno più che raddoppiatie il 40% di questi rifiuti proviene dagli imballaggi. Per fortuna in Europa non mancano le startup che si occupano di imballaggi sostenibili. Basta dare un’occhiata: Circleback (Germania), Recup (Germania), Sourceful (Regno Unito), one – five (Germania), Shellworks (Regno Unito), Woola (Estonia), Papkot (Francia), Biotic (Israele), FunCell (Francia) e Traceless (Germania).

L’ultima ad aggiungersi a queste schiere è Magical Azienda di funghi (MMC). Ora ha raccolto un round di 3 milioni di sterline guidato da Ecovative Design LLC con la partecipazione di Dale Vince, fondatore di Ecotricity, un’azienda di energia verde nel Regno Unito, Robert Del Naja (attivista) e Marcus Watson, cofondatore di Adoreum Partners, che ha portato altri 30 investitori.

L’investimento sarà utilizzato per finanziare l’apertura del primo impianto di produzione di materie prime.

La soluzione di MMC sostituisce direttamente gli imballaggi a base di plastica come il polistirolo e il cartone. Lo fa combinando gli scarti agricoli con il micelio, la struttura radicale di un fungo. Il risultato, sostiene l’azienda, è biodegradabile (in 45 giorni), resistente e di prezzo paragonabile a quello degli imballaggi tradizionali derivati da combustibili fossili come il polistirolo.

Lanciata nel 2019, tra i clienti di MMC figurano Raymarine, BA Components, Castrads, Ffern, Selfridges, Lush, Seedlip e ID Watch.

Paul Gilligan, CEO & fondatore di Magical Mushroom Company, ha dichiarato: “Abbiamo solo otto anni per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e le imprese hanno un ruolo cruciale da svolgere, ma hanno bisogno di soluzioni praticabili e convenienti che riducano significativamente l’impronta di carbonio lungo tutta la loro catena di approvvigionamento. Siamo orgogliosi di creare valore dai rifiuti e di liberare il potenziale del micelio”.

Source link