Le azioni di Zomato, una società di consegna di cibo con sede a Gurgaon e prima delle startup tecnologiche di consumo dell’India a diventare pubbliche, hanno chiuso in rialzo del 64,7% nel suo giorno di debutto di negoziazione a Mumbai, offrendo una visione chiave dell’appetito che gli investitori hanno per il secondo Internet più grande del mondo fiorente ecosistema di startup del mercato.

Le azioni di Zomato sono state scambiate tutto il giorno al di sopra del prezzo di emissione di 76 rupie indiane ($ 1) e sono salite fino a 138,9 rupie indiane (1,87 $). L’azienda di 12 anni ha concluso il primo giorno di negoziazione sull’ESB a Mumbai a 125,2 rupie indiane ($ 1,68), assicurandosi una capitalizzazione di mercato di $ 13,2 miliardi, rispetto alla valutazione di circa $ 5 miliardi che aveva raggiunto nei mercati privati ​​durante la raccolta fondi della startup all’inizio di questo anno.

L’offerta pubblica iniziale di 1,3 miliardi di dollari della startup è stata sottoscritta 40 volte la scorsa settimana.

La pietra miliare di Zomato di venerdì è stata ugualmente significativa per il resto del settore poiché i fondatori di startup e gli investitori hanno osservato da vicino la performance delle azioni dell’azienda. Venerdì la cronologia di Twitter dell’India è stata inondata di messaggi celebrativi da parte dei colleghi del settore.

Ashish Dave, capo indiano di Mirae Asset, sostenitore di Zomato, ha affermato che la quotazione e le prestazioni di Zomato oggi hanno fornito il pezzo di liquidità mancante nell’ecosistema delle startup indiane.

“Questo conferma che possiamo generare grandi IPO, il che rende le nostre startup più attraenti per gli LP globali. Dà anche agli investitori indiani la possibilità di partecipare al viaggio tecnologico in India piuttosto che guardarlo da bordo campo”, ha detto a TechCrunch, aggiungendo che gli investitori al dettaglio di questa generazione troveranno finalmente un modo per entrare in azione con i marchi che riconoscono e sono cresciuto con.

L’amministratore delegato di Zomato, Deepinder Goyal, si è affrettato a ricambiare. In un post sul blog, Goyal ha scritto: “oggi è un grande giorno per noi. Un nuovo giorno zero. Ma non saremmo potuti arrivare qui senza gli incredibili sforzi dell’intero ecosistema Internet indiano. La prolifica crescita di Jio ha impostato tutti noi su una scala senza precedenti. Flipkart, Amazon, Ola, Uber, Paytm – hanno anche posato collettivamente nel corso degli anni le ferrovie che consentono ad aziende come la nostra di costruire l’India del futuro”.

“Dicono che ci vuole un villaggio per crescere un bambino, e noi non facciamo eccezione. Centinaia di persone hanno contribuito disinteressatamente a rendere Zomato quello che è oggi.”

Le startup tecnologiche indiane hanno raccolto una quantità record di capitale quest’anno poiché alcuni investitori di alto profilo hanno raddoppiato nel mercato dell’Asia meridionale. Swiggy, il principale rivale di Zomato in India, ha dichiarato all’inizio di questa settimana di aver raccolto $ 1,25 miliardi dal Vision Fund 2 di SoftBank e da Prosus, tra gli altri, per una valutazione di $ 5,5 miliardi.

Una manciata di altre aziende si stanno preparando a quotare pubblicamente entro pochi mesi. Le startup di servizi finanziari Paytm e MobiKwik hanno presentato le loro offerte pubbliche iniziali all’inizio di questo mese. L’aggregatore di assicurazioni online Policybazaar dovrebbe presentare i suoi documenti entro poche settimane.

“Non so se riusciremo o falliremo: sicuramente, come sempre, daremo il massimo. Ma spero che il fatto che siamo qui ispiri milioni di indiani a sognare più in grande di quanto abbiamo mai fatto e a costruire qualcosa di molto più incredibile di quello che possiamo sognare”, ha scritto Goyal.



Source link