L’auricolare per la realtà mista di Apple a lungo vociferato realtà mista auricolare sarà alimentato da due processori, secondo il famoso analista Ming-Chi Kuo. Nell’ultimo rapporto di ricerca di Kuo visto da MacRumors e 9to5Mac, l’analista ha detto che il dispositivo avrà un processore principale con la stessa potenza di calcolo del chip M1 e un processore secondario per gestire tutti i calcoli relativi ai sensori. Con entrambi i processori al loro posto, l’auricolare non avrà bisogno di essere legato a un iPhone o a un Mac.

Il dispositivo sarà in grado di fornire non solo esperienze di realtà aumentata, ma anche virtuale, ha detto Kuo, grazie a una coppia di display 4K Micro OLED di Sony. Questo sarà possibile solo perché il chip M1 ha la potenza necessaria per essere in grado di supportare i display. Per quanto riguarda il processore separato per il suo sensore, è apparentemente necessario perché “la potenza di calcolo del sensore è significativamente superiore a quella dell’iPhone”. Kuo si aspetta che il dispositivo arrivi alla fine del 2022 e ha detto che Apple si assicurerà che possa supportare una “gamma completa di applicazioni” con l’obiettivo finale di sostituire l’iPhone tra un decennio.

La previsione di Kuo che l’auricolare sarà un dispositivo autonomo va contro un rapporto da Le informazioni da settembre sostenendo che avrà bisogno di comunicare in modalità wireless con un iPhone, un iPad o un computer per gestire la maggior parte del suo calcolo. Quel rapporto ha anche detto che l’auricolare sarà rivolto a sviluppatori e creatori e avrà un prezzo potenziale di circa 3.000 dollari.

Nota dell’editore: Questo articolo è apparso originariamente su Engadget.

Source link