“Avrai aggiornamenti gratuiti dell’iPhone per tutta la vita!”

“Ricevi una carta regalo da 500 dollari per cambiare operatore!”

Posso quasi sentire Oprah gridare le molte offerte concorrenti di tutti i carrier – AT&T, T-Mobile, e Verizon – non appena l’evento Apple “California Streaming” è finito. Stanno tutti offrendo enormi incentivi per invogliarvi a scambiare un vecchio dispositivo, cambiare operatore, e poi sottoscrivere un piano cellulare di alto livello. Se sei nel mercato per un nuovo vettore e un nuovo iPhone in questo momento, puoi probabilmente aggiudicarti un iPhone 13 “gratis” (o pagare solo una tassa nominale per l’ammiraglia iPhone 13 Pro Max), anche se stai preordinando prima che i telefoni arrivino nei negozi.

Molte di queste offerte sembrano troppo belle per essere vere e sono un po’ sorprendenti da vedere sui nuovi iPhone che storicamente si sono venduti da soli. Chi può ignorare Verizon per darti una carta regalo MasterCard prepagata da 500 dollari, solo per aver abbandonato il tuo operatore? Che ne dite delle offerte di permuta alle stelle che tutti i vettori stanno pubblicizzando, come l’offerta troppo buona per essere vera di darvi 350 dollari per un Samsung A50 usato, che costa circa 180 dollari? Su tutta la linea, i vettori sono particolarmente aggressivi con le loro offerte di iscrizione quest’anno, come dettagliato nella nostra guida al preordine.

Il prezzo di Apple per i nuovi modelli di iPhone 13 non è fuori dall’ordinario – ma poche persone lo pagheranno davvero.

Che tu scelga T-Mobile, Verizon o AT&T, tutte le offerte si adattano alla stessa premessa di base. In cambio di uno sconto sul più recente dispositivo iPhone 13, dopo aver scambiato un dispositivo più vecchio per qualsiasi valore, si pagherà il saldo del dispositivo in rate mensili. Devi anche qualificarti e firmare per un piano illimitato tipicamente più costoso che ti lega al tuo telefono e vettore per almeno 24 mesi – o 36 mesi se vai con AT&T. Il nuovo piano probabilmente controllerà anche quando e quale dispositivo si può aggiornare al prossimo, che aiuta i vettori e i produttori di telefoni a prevedere meglio la domanda di dispositivi e ti dà quell’aggiornamento “gratuito”.

Per quegli acquirenti di iPhone 13 che sono già soddisfatti dei loro vettori o dei piani dati esistenti, o semplicemente vogliono l’ultimo dispositivo sbloccato su un piano prepagato, i vettori non estenderanno offerte così generose a voi. Se sei già un cliente esistente, come minimo, devi essere disposto a passare ai piani premium come a Verizon e AT&T o prendere un accordo minore a T-Mobile.

È chiaro che i vettori vogliono riprendere il controllo sul vostro ciclo di aggiornamento offrendovi aggiornamenti programmati e vogliono bloccarvi in un piano più grande di quello che vi serve facendovi penzolare un telefono quasi gratis. Vi suona familiare?

“Le offerte sono più generose, ma il quadro generale è che stiamo assistendo a uno spostamento dal PEI [Equipment Installment Plan] al modello di sovvenzione”, secondo Jeffrey Moore, analista principale di Wave7 Research. “In una certa misura, siamo tornati al modello di sovvenzione che esisteva un decennio fa, quando le persone ottenevano abitualmente un iPhone per 200 dollari, ma pagavano tariffe mensili più alte”.

Può anche sembrare che sia Apple a guidare gran parte di queste promozioni, dato che più iPhone venduti è sempre vantaggioso per l’azienda. Ma per quanto Apple abbia bisogno che la gente compri nuovi iPhone ogni anno, i carrier hanno bisogno delle vendite ancora di più.

Secondo le indagini mensili di Wave7 Research sui negozi wireless al dettaglio negli Stati Uniti, “più del 60% delle attivazioni di smartphone nei negozi dei carrier nazionali sono di iPhone, mentre le restanti attivazioni sono di dispositivi Android, con Samsung che ha una quota Android dominante”.

I carrier hanno anche un incentivo in più per spingere i clienti verso gli iPhone quest’anno: la carenza di chip in corso a livello globale ha davvero colpito la fornitura di telefoni Android, e i telefoni Samsung in particolare. Nel sondaggio di Wave7 Research dell’agosto 2021 sui negozi al dettaglio, ha trovato che “la fornitura del Galaxy 21 di base è stata particolarmente debole per Verizon negli Stati Uniti, con più modelli Samsung fuori stock online”. Con un nuovo round di iPhone 13 che inonda i negozi al dettaglio, non è difficile capire perché i vettori hanno un incentivo a vendere iPhone piuttosto che Android in questo momento.

Non fa male che i fornitori di servizi hanno anche bisogno di puntellare la loro base di utenti 5G, mentre continuano ad espandere la rete 5G (frammentata) in America. Se gli iPhone sono le esche che possono agganciare i clienti per passare a un piano dati pluriennale tutto compreso, allora i vettori sono pronti a uccidere.

La verità è che gli americani stanno tenendo i loro telefoni più a lungo di quanto erano soliti fare (ricordate i giorni di aggiornamento annuale?), con ogni generazione di telefono che è più iterativa che innovativa. Mentre questa è una grande notizia per i nostri portafogli e l’ambiente, questa tendenza non fa favori ai vettori – non fanno esattamente il massimo dei soldi quando compriamo telefoni sbloccati e ordiniamo piani prepagati o teniamo i nostri telefoni per tre anni o più. Ora che i nuovi iPhone sono sul mercato, questo è il momento per i vettori di catturare ancora una volta alcuni nuovi clienti con iPhone 13s lucido e piani di fantasia con cicli di aggiornamento incorporati – amo, linea e piombo.

Source link