Più di 46.000 persone hanno perso oltre un miliardo di dollari a causa di truffe di criptovalute dall’inizio del 2021, la Federal Trade Commission ha dichiarato in un rapporto pubblicato venerdì. Si tratta di circa un quarto dei ricavi totali persi a causa delle truffe, ma anche del più grande utilizzo di qualsiasi metodo di pagamento.

Il 2021 è stato un anno piuttosto positivo per le criptovalute. A novembre, le varie altcoin avevano raggiunto complessivamente una quota di mercato di 3.000 miliardi di dollari, superiore a quella di Apple, Microsoft o Tesla. Il fascino del Bitcoin in ascesa è stato sfruttato anche dai truffatori che hanno intascato più di un miliardo di dollari solo nel corso dell’anno.

I social media alimentano le truffe

Secondo il rapporto della FTC, le piattaforme dei social media hanno svolto un ruolo enorme nell’aumentare la portata di queste truffe, e quasi la metà delle truffe denunciate è iniziata con un annuncio, un post o un messaggio sui social media.

Con una quota del 32%, Instagram è in cima alla lista delle piattaforme di social media che hanno contribuito a diffondere queste truffe, mentre l’altra applicazione di social media della società madre Meta, Facebook, è arrivata a un passo dal 26%. Whatsapp di Meta ha completato il podio con una quota del nove per cento, mentre Telegram è stato responsabile di circa il quattro per cento delle truffe di criptovalute.

Investimenti, storie d’amore, criptovalute

La maggior parte delle persone viene allettata dalle truffe che offrono rendimenti da capogiro con i loro investimenti in criptovalute. Ben 575 milioni di dollari di denaro degli investitori sono stati persi in truffe di investimenti in criptovalute, che hanno visto il truffatore scomparire dopo aver promesso guadagni facili e veloci sulle criptovalute.

Le truffe sono piuttosto sofisticate: le “app e i siti web di investimento” permettono agli investitori di seguire la crescita delle loro criptovalute. Altri permettono agli investitori di effettuare piccoli prelievi per dimostrare la legittimità della piattaforma, ma la truffa viene scoperta quando l’investitore vuole incassare, ha dichiarato la FTC sul suo sito web.

Sebbene non siano così popolari come le truffe sugli investimenti, le truffe sentimentali occupano la seconda posizione come metodo più comune per truffare i possessori di criptovalute. Quasi un dollaro su tre perso in truffe di criptovalute è stato perso a causa di una truffa sentimentale nel 2021, con una stima di 185 milioni di dollari persi.

Mentre i nuovi amori su Internet hanno chiesto criptovalute in passato, ci sono anche quelli che riguardano consigli per gli investimenti in cripto. Inutile dire che le altcoin immesse dopo aver dato ascolto a queste richieste finiscono nel portafoglio del truffatore, per non essere mai più viste. La media delle frodi in questo settore è di ben 10.000 dollari, la più alta tra tutti i metodi utilizzati.

Al terzo posto della lista della FTC ci sono le truffe a danno di organizzazioni e governi, in cui ai creduloni viene chiesto di convertire i loro beni in criptovalute per evitare che vengano congelati. I nuovi beni devono essere accatastati per sicurezza, ma non vengono mai più visti dai veri proprietari. La FTC riferisce che nel 2021 sono stati persi 133 milioni di dollari in questo modo.

I truffatori sfruttano la scarsa familiarità con le criptovalute e il loro funzionamento per riempire i propri forzieri. Senza un’autorità centrale che segnali le transazioni sospette o che impedisca il verificarsi di una frode o un sistema per annullare una transazione fraudolenta, i truffatori hanno campo libero, ha dichiarato la FTC nel suo rapporto.

Source link