La piattaforma indiana di apprendimento online Unacademy ha raccolto $ 440 milioni in un nuovo round di finanziamento mentre gli investitori raddoppiano sul mercato dell’Asia meridionale e altrove a seguito di una serie sempre più ampia di repressioni normative in Cina che hanno spazzato via centinaia di miliardi di dollari il mese scorso.

Temasek ha guidato il nuovo round di finanziamento della startup con sede a Bangalore mentre Mirae Asset e gli investitori esistenti tra cui SoftBank Vision Fund 2, General Atlantic, Tiger Global, nonché il co-fondatore e amministratore delegato di Zomato Deepinder Goyal e il fondatore di Oyo Ritesh Agarwal hanno partecipato a esso, la startup detto senza rivelare il nome del nuovo girone (che dovrebbe essere di serie G).

Il nuovo round valuta la startup di sei anni a $ 3,44 miliardi, rispetto ai $ 2 miliardi di novembre dello scorso anno. L’investimento porta l’aumento fino ad oggi di Unacademy a circa 860 milioni di dollari.

La piattaforma di apprendimento online, che ha iniziato il suo viaggio su YouTube e utilizza ancora la piattaforma video di Google per gli educatori a bordo, aiuta gli studenti a prepararsi per gli esami competitivi per entrare all’università, così come coloro che seguono corsi di livello universitario.

Sulla sua app, gli studenti guardano le lezioni dal vivo degli educatori e in seguito si impegnano in sessioni per rivedere gli argomenti in modo più dettagliato. La startup ha oltre 50.000 educatori sulla sua piattaforma, molti dei quali sono molto popolari su YouTube. Questi educatori aiutano Unacademy a vendere più abbonamenti e in cambio a ottenere una commissione, secondo i dirigenti del settore che hanno familiarità con l’accordo commerciale.

Unacademy ha accumulato oltre 6 milioni di utenti attivi mensili (oltre 600.000 dei quali pagano per il servizio) in oltre 10.000 città dell’India.

Gaurav Munjal, co-fondatore e amministratore delegato di Unacademy, ha affermato che la startup dispiegherà il capitale fresco per ampliare le sue scommesse su nuove categorie come riqualificazione, posti di lavoro e assunzioni.

Relevel sta “dando alle persone un percorso per ottenere il lavoro dei loro sogni indipendentemente dal loro background educativo, mentre Graphy sta “consentendo ai creatori di costruire le loro attività online per vendere beni digitali inclusi NFT”, ha affermato in un tweet.

In una recente conversazione con TechCrunch, Munjal ha affermato di volere che Unacademy diventi un gigante della tecnologia Internet di consumo, forse la “Tencent of India”.

La spesa per l’istruzione in India è tra le più alte a livello globale (Fonte: un rapporto degli analisti di Goldman Sachs ai clienti lo scorso anno).

La startup compete con decine di aziende tra cui Byju, che è la startup più preziosa dell’India (con una valutazione di $ 16,5 miliardi), Vedantu sostenuta da TAL, Classplus sostenuta da Tiger Global e Teachmint sostenuta da Lightspeed Venture. (Le ricevute di deposito americane di TAL sono scese a circa il 70% negli ultimi giorni da $ 90 all’inizio di quest’anno mentre gli investitori si ritirano dopo le repressioni della Cina.)

Tutte queste startup hanno registrato una crescita nell’ultimo anno poiché l’India, come la maggior parte degli altri paesi, ha imposto blocchi e scuole chiuse per contenere la diffusione del coronavirus.

Utenti attivi mensili delle app Android delle aziende di formazione in India, secondo la piattaforma mobile insight App Annie (fornita da TechCrunch dai dirigenti del settore).

La posta in gioco è il mercato dell’istruzione online in India, che si stima genererà 5 miliardi di dollari di entrate entro il 2025 (rispetto a circa 1 miliardo di dollari l’anno scorso), secondo gli analisti di Goldman Sachs.

A partire dallo scorso anno, in India c’erano circa 6 milioni di studenti che pagavano per un’app di apprendimento online, una cifra che gli analisti di Bernstein prevedono di raggiungere circa 70 milioni entro la fine del decennio.

Unacademy ha dichiarato la scorsa settimana che stava creando un fondo di 40 milioni di dollari per gli educatori sulla sua piattaforma. “Nel primo giorno (che è oggi) abbiamo già più di 300 Educatori idonei per la sovvenzione che riceveranno immediatamente. Nei prossimi anni daremo sovvenzioni per oltre 40 milioni di dollari ai nostri educatori”, ha dichiarato Munjal in un tweet.

Il nuovo investimento arriva in un momento in cui le startup indiane stanno raccogliendo capitali record e una manciata di aziende mature stanno iniziando a esplorare i mercati pubblici. La startup di commercio e finanziamento business-to-business Ofbusiness ha dichiarato durante il fine settimana di aver raccolto $ 160 milioni in un nuovo round di finanziamento (guidato da SoftBank Vision Fund 2) con una valutazione di $ 1,5 miliardi, diventando la 18a startup indiana a raggiungere lo status di unicorno, rispetto agli 11 dell’anno scorso.

Source link