Gli esseri umani hanno lottato contro la pioggia per tutto il tempo in cui siamo esistiti, e in qualche modo l’ombrello è la migliore opzione che abbiamo trovato per rimanere (per lo più) asciutti. Ci deve essere una soluzione migliore, che Ivan Miranda ha potenzialmente creato da gettando più tecnologia al problema.

Sì, gli ombrelli sono economici e crollano, quindi sono facili da trasportare, ma sono anche fragili e inclini a cadere a pezzi di fronte alla minima brezza. E mentre sono buoni per mantenere il pioggia dalla testa, tutta quell’acqua che gocciola dal bordo del baldacchino dell’ombrello di solito finisce altrove sul tuo corpo. Gli ombrelli non sono altro che una foglia di palma troppo ingegnerizzata, e per una specie che è mandato con successo esseri umani sulla luna e robot su altri pianeti, abbiamo apparentemente rinunciato a migliorare il modo in cui rimaniamo asciutti sotto la pioggia.

Non tutti noi, però. Ivan Miranda è un creatore di talento che condivide le sue creazioni – che includono tutto, da un 3D-serbatoio stampato possono effettivamente salire all’interno e guidare, ad un skateboard all-terrain-sul loro canale YouTube. Per il loro ombrello aggiornato, Miranda salta l’idea del baldacchino pieghevole e si concentra invece sulla creazione di un dispositivo indossabile che manifesta un disco di aria ad alta velocità sopra la loro testa che devia le gocce di pioggia mentre cadono.

Guardare il loro intero processo creativo è divertente quanto il prodotto finale. I loro primi tentativi hanno coinvolto il 3D-stampando una girante alimentata da un motore elettrico utilizzato per gli aerei RC che avrebbe spinto l’aria verso l’esterno e lontano dalla loro testa quando la configurazione era montata su un casco. Tuttavia, la stampa 3D è un processo imperfetto, risultante in giranti sbilanciate che vibravano così violentemente che in realtà ha influenzato la visione di Miranda mentre il dispositivo era legato alla sua testa.

La soluzione finale è stata quella di scambiare il 3D-stampata con una ventola pre-costruita (e perfettamente bilanciata), che è spesso usato per creare aerei RC ad alta potenza motori a reazione. L’aria viene aspirata attraverso l’apertura della ventola canalizzata in cima alla loro testa e diretta verso il basso e verso l’esterno attraverso una sottile fessura di scarico a 360 gradi. Il potente getto del ventilatore canalizzato fa esattamente quello per cui è stato progettato, creando una cortina d’aria intorno a Miranda che devia l’acqua in caduta (per i test è stato usato un tubo da giardino), ma la soluzione ha alcuni compromessi. Non solo tutti nel raggio di 3 metri da Miranda sentiranno lo scarico e saranno colpiti dalla pioggia deviata, ma il motore a turbina è incredibilmente rumoroso quando funziona a una velocità sufficiente per mantenere la pioggia via. Arriveresti a destinazione asciutto, ma invece di avere a che fare con un ombrello bagnato, avresti a che fare con un ronzio nelle orecchie e una potenziale perdita dell’udito.

.

Source link